Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Umorismo “fonetico” (con mascherina)

In inglese, per sorridere durante la pandemia: 

Vignette: 1 persona con indosso la mascherina che dice SIT! al cane. Il cane fa la cacca (SHIT) e la persona commenta DAMN MASK

Nella vignetta il gioco di parole è in absentia perché la parola shit non è indicata esplicitamente ma viene evocata dal contesto: è il lettore che deve “riempire” il buco del non-detto con la parola mancante e i potenziali effetti della mascherina.

Il meccanismo umoristico sfrutta il concetto di coppia minima: due parole di una stessa lingua che si differenziano per un solo fonema, collocato nella stessa posizione in entrambe, che è sufficiente a distinguerle conferendo loro significati diversi.

Le due consonanti distintive di questa coppia minima sono due sibilanti molto comuni anche in italiano, le stesse delle parole si e sci:
· fricativa alveolare sorda /s/ in sit /sɪt/
· fricativa postalveolare sorda /ʃ/ in shit /ʃɪt/
Le ho descritte in Sibilanti , con un’altra vignetta come spunto.


Vedi anche: Coppia minima per sorridere in absentia, per un altro esempio dello stesso meccanismo ma con fonemi diversi.


La vignetta iniziale, in circolazione sui social in questi giorni, è un “aggiornamento Covid” presumo piratato di questa originale di Tyler Martin:

Tag: , ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Umorismo “fonetico” (con mascherina)”

  1. 8 settembre 2020 10:09

    .mau.:

    sicuramente piratata, basta vedere i colori casuali e il Comic Sans.

    (che poi la parodia è anche lecita per le leggi sul copyright, basta indicare la fonte originale…)

Commenti: