Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

“la coda che scodinzola il cane”

Vignetta americana uscita dopo l’uccisione del generale iraniano Suleimani ordinata dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump:

vignetta con Trump che scuote per la coda un cane con scritta WAR e intanto chiede What impeachment?

Vignetta: Scott Stantis 

C’è un riferimento esplicito a un modo di dire che mi piace molto, the tail is wagging the dog, letteralmente “la coda sta scodinzolando il cane”. Ha origine nel XIX secolo e si dice quando un dettaglio non rilevante o secondario acquisisce importanza spropositata, al punto di diventare l’aspetto dominante.

Ne è derivata l’espressione wag the dog, usata in politica per indicare che qualcuno sta usando un espediente per distogliere l’attenzione da qualcosa di ben più importante.

È stata popolarizzata da un film del 1997, Wag the Dog, diretto da Barry Levinson con Dustin Hoffman e Robert De Niro, in italiano Sesso & potere. Nel film viene inscenata una guerra contro l’Albania per distrarre l’opinione pubblica da uno scandalo sessuale che coinvolge il presidente degli Stati Uniti a pochi giorni dalle elezioni per un secondo mandato.

L’uccisione di Suleimani e lo spettro di una guerra tra Stati Uniti e Iran sono visti da molti commentatori come un wag the dog scenario voluto da Trump per fare passare in secondo piano il proprio impeachment .

vignetta con Trump e un ufficiale, sullo sfondo cielo pieno di missili con la scritta IRAN. Trump esulta: “This is great! Nobody is talking about impeachment!”
Vignetta: Clay Jones

Vedi anche: Fischi e fischietti: wolf whistle vs dog whistle

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Commenti: