Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Maglioncini invernali

dolcevita e lupetto

Sui social è diventato virale un lapsus della giornalista Lucia Annunziata che si è confusa sulla parola maglioncino [a collo alto], un capo di abbigliamento che grazie ai suoi nomi alternativi dà lo spunto per alcune osservazioni lessicali.

Dolcevita e lupetti

Il maglioncino a collo alto ripiegato, se aderente, è noto anche come dolcevita, nome che deriva dal film di Fellini, La dolce vita, perché in quel periodo il protagonista Marcello Mastroianni* indossava spesso il capo, anche se non nel film.

Il maglioncino a collo non ripiegato, più alto di un girocollo tradizionale ma meno di un collo alto (2 nell’immagine) si chiama invece lupetto, da collo a lupetto, detto così perché caratterizzava le maglie delle uniformi dei lupetti (gli scout tra i 7 e gli 11 anni). 

In inglese

In inglese britannico il dolcevita si chiama polo neck perché nel XIX secolo veniva indossata dai giocatori di polo (da non confondersi con polo shirt, la polo!), mentre in inglese americano si chiama turtle neck per associazione al collo delle tartarughe. In alternativa esiste anche roll-neck, usato però soprattutto con funzione attributiva, ad es. roll-neck sweater.

Meta, A Turtle Wearing A Turtleneck Sweater
Vignetta: Laughing Squid

Il lupetto invece è mock turtleneck (“finto”) in inglese americano, un capo di abbigliamento reso famoso da Steve Jobs che a quanto pare non indossava altro. Per complicare le cose per chi traduce, in inglese britannico il lupetto viene spesso chiamato turtleneck.

Steve Jobs davanti a un guardaroba pieno di maglioncini neri
Dettaglio da How Steve Jobs Spends the Weekend Before a Keynote

Etimologie: Vocabolario Treccani

* Aggionamento gennaio 2020 – In occasione del centenario della nascita di Federico Fellini sono emersi altri dettagli sulle parole “felliniane”. Nel film che ha dato il nome al maglioncino, il capo era indossato dal personaggio del dandy gay Pierone, che l’ha reso rappresentativo dei vip eccentrici della dolce vita romana: dettagli in Federico Fellini: le parole per raccontare un grande Maestro del cinema italiano di Vera Gheno.


A proposito di capi di abbigliamento:

Cosa significa “moda modesta”?
Body: non sempre un falso amico
Slipman: inglese farlocco francese!
Eponimi inglesi (e capi di abbigliamento)
Il pile, un falso amico potenzialmente imbarazzante


Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Commenti: