Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Contro il logorio della vita moderna…

foto in bianco e nero di uomo elegante con in mano bicchiere di amaro

Qual è l’età sotto la quale la frase Contro il logorio della vita moderna non è significativa? E quanto vecchi bisogna essere per sapere chi era la persona della foto e cosa pubblicizzava?

Me lo sono chiesta a fine cena in un ristorante milanese quando la cameriera, una ragazza lombarda sui 20-22 anni, ci ha proposto una serie di liquori e amari, dal limoncello al “sìnar”.

Conoscenze enciclopediche

Ci è voluto un attimo per capire che intendeva il Cynar, l’amaro a base di carciofo, ed è stato uno spunto divertente per riflettere sul concetto di conoscenze enciclopediche, le informazioni extralinguistiche di conoscenza del mondo che sono condivise da chi appartiene a una cultura specifica.

In questo caso tra noi e la cameriera c’erano delle palesi differenze culturali di tipo generazionale: probabilmente è così giovane che non ha mai visto una pubblicità del liquore, neppure il rifacimento ironico di Elio e le storie tese di qualche anno fa.

Se il prodotto è tuttora pubblicizzato in TV, può anche darsi che la ragazza, come molti suoi coetanei, non guardi la televisione “tradizionale” ma usi solo altre piattaforme dove non ci sono pubblicità di amari, e per questo ignori che si dice cinàr.

Immagino che sìnar sia una pronuncia “all’inglese”, probabilmente adottata facendo riferimento a parole dall’aspetto simile, come cynical /ˈsɪnɪk(ə)l/, cinico. Il marchio Cynar deriva invece dal nome scientifico del carciofo, Cynara scolymus, a sua volta dal greco antico κυνάρα.

Questo episodio ci ha divertito molto, anche se ha inevitabilmente evidenziato un notevole divario generazionale, legato alla constatazione che dall’inizio del secolo sono cambiate molto le dinamiche che contribuiscono alla creazione dell’immaginario collettivo degli italiani. Gli stimoli sono innumerevoli ed è più difficile, ad esempio, che uno slogan pubblicitario contemporaneo diventi riconoscibile praticamente da tutti, venga usato nelle conversazioni e rimanga così a lungo nell’uso come è stato per contro il logorio della vita moderna e altre vecchie pubblicità. 


La persona della foto iniziale è l’attore Ernesto Calindri, per oltre 20 anni volto delle pubblicità del Cynar e citato anche nello spot del video.

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

3 commenti a “Contro il logorio della vita moderna…”

  1. 5 novembre 2019 10:21

    .mau.:

    il carciofone 🙂

  2. 6 novembre 2019 12:01

    Sabine:

    Buongiorno et grazie per il articolo. Il blog e’ molto interessante. Conosco il Cynar perche’ nella mia regione (Alsazia), in Francia, il Cynar e’ uno alternativo del “Picon” –> Picon-bière. In Alsazia, tutti bevono il Picon (giovani e anziani), pero’ ho visto sopratutto i anziani bere il Cynar (quasi mai giovanni…). Sono sorpesa di vedere che in Italia il Cynar si beve ‘puro’ col ghiaccio, senza birra : forse’ i Francesi (o piuttosto Alsaziani) hanno cambiato il modo di beverlo 😉
    (scusa per gli errori, sto ancora imparando l’italiano).

  3. 6 novembre 2019 12:19

    Watkin:

    Ed evidenzia anche un altro fenomeno: se una parola è “strana”, nel dubbio la si pronuncia all’inglese. Ed è buffo pernsare che nostri nonni lo facessero con il francese, quando oggi c’è chi legge “Bio c’ Bon” (che va letto alla francese, come se fosse “Bio c’est bon”) “bio-si-bon”.

Commenti: