Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Collezioni di farfalle ai tempi di Netflix

ambientazione fine XIX secolo, uomo chiede a donna Would you like to come up and see my etchings? e prospetta sesso

In un vecchio post, acqueforti, farfalle, stampe giapponesi e francobolli, avevo osservato che il famigerato invito a vedere una collezione di farfalle aveva un equivalente nelle principali lingue europee: stesso intento ma diverso tipo di ipotetici oggetti da mostrare, ad es. in inglese Would you like to come up and see my etchings?

La frase risale alla fine del XIX secolo e non si usava più, se non scherzosamente, sostituita dall’invito a casa propria per un caffè o simile, ad es. Do you want to come up for some coffee? Da qualche anno esiste anche una versione aggiornata che fa riferimento alle nuove tecnologie: Wanna come over to Netflix and chill?

wanna come over to Netflix and chill?

Ovviamente nella collocazione con Netflix il verbo chill non va interpretato come “rilassarsi” ma allude ad altro.

Una ricerca sui social mostra che l’uso della locuzione Netflix and chill come eufemismo per sex è specifico dell’inglese colloquiale di frequentatori di social in alcune fasce d’età (parecchi aneddoti di genitori che ignorano il significato figurato perché non hanno le stesse conoscenze enciclopediche). Si trovano però occorrenze anche in altre lingue, tra cui l’italiano.

Implicature conversazionali

Gli inviti velati di questo tipo sono implicature conversazionali: sono esempi di implicito, informazioni che vengono fatte intendere senza che il parlante le abbia dette esplicitamente.

Hanno una proprietà particolare, la cancellabilità: se la reazione non è quella aspettata, il parlante può negare di aver voluto intendere proprio quello (anche quando è ovvio), affermare di essere stato frainteso e formalmente salvare la faccia.

È un’opzione che ha una funzione nella comunicazione di tipo interazionale, la cui finalità è stabilire, mantenere, rafforzare o negoziare la relazione tra gli interlocutori (cfr. la comunicazione transazionale, il cui scopo invece è la trasmissione di informazioni).

C’è una spiegazione efficace nel video Language as a Window into Human Nature, da cui ho tratto l’immagine usata sopra (originale e “aggiornata”):

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Collezioni di farfalle ai tempi di Netflix”

  1. 17 ottobre 2019 16:14

    John Dunn:

    Tra le due versioni c’è un’altra differenze che riflette un cambiamento dei costumi. Infatti la seconda vignetta non funziona, perché in questo caso si tratta chiaramente di un invito fatto a distanza, magari per telefono o in un messagino [come over].

    Sul fatto (deprimente) che ‘Would you like’ è diventato ‘Wanna’ è meglio tacere.

Commenti: