Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Quando l’iniziale fa la differenza

In inglese esiste un nome per indicare le parole che hanno un significato diverso a seconda che vengano scritte con l’iniziale maiuscola (capital letter) o minuscola:

Capitonym: a word that changes meaning with a capital letter, like turkey vs Turkey
immagine: sketchplanations

La parola capitonym* (da capital con il suffisso –onym) indica una coppia di omonimi che sono omografi solo se appaiono a inizio frase o sono scritti interamente in MAIUSCOLE. Non mi pare che esista un nome corrispondente italiano.

Esempi in inglese

Alcuni esempi di capitonym che sono anche omofoni:

· March e May (nomi di mesi) vs march e may (verbi)
· Cancer (zodiaco e costellazione) vs cancer (tumore)
· China (Cina) vs china (porcellana)
· Lent (quaresima) vs lent (participio passato di lend)
· Pole (sostantivo: polacco) vs pole (palo, asta, polo…)
· Hamlet (nome proprio) vs hamlet (villaggio)
· Bologna e bologna (un insaccato che imita la mortadella)

Appartengono a questa categoria anche vari eponimi – nomi comuni derivati da nomi propri – come bermuda e panama (hat) da Bermuda e Panama. Altri esempi in Eponimi inglesi (e capi di abbigliamento).

Ci sono anche capitonym con pronuncia diversa:

· August /ˈɔːɡəst/ (mese) vs august /ɔːˈɡʌst/ (augusto)
· Nice /niːs/ (città francese) vs nice /nʌɪs/ (bello, gradevole)  
· Reading /ˈrɛdɪŋ/ (città inglese) vs reading /ˈriːdɪŋ/ (lettura)
· Polish /ˈpəʊlɪʃ/ (aggettivo: polacco) vs polish /ˈpɒlɪʃ/ (smalto, vernice)

Altri esempi in Capitonym (Wikipedia).

Nella traduzione automatica può capitare di trovare errori dovuti ai diversi significati dei capitonym, in particolare in titoli americani o singole parole scritte con l’iniziale maiuscola: esempi in Se gloglotta non è la Turchia! 

Esempi in italiano

Tra i capitonym italiani ci sono molti nomi propri geografici come i capoluoghi di provincia Brindisi, Cuneo, Fermo, Lodi, Massa, Potenza, Prato, Trapani, comuni italiani come Ala, Alba, Arco, Camerino, Cento, Crema, Erba, Lana, Marsala, Piombino, Portici e sicuramente anche altri meno noti, e capitali o stati esteri come Lima, Monaco, Mosca, Riga, Damasco, Anguilla, Togo, Macedonia, ciascuno con un nome comune omonimo.

Mosca vs mosca

I segni zodiacali (e costellazioni corrispondenti) andrebbero sempre scritti con iniziale maiuscola, quindi sono capitonym i segni Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Capricorno, Aquario, Pesci e i relativi nomi comuni omonimi. In inglese invece c’è un unico capitonym di questo tipo, Cancer.

Non includerei nella categoria casi particolari come i nomi di pianeti e corpi celesti, che si scrivono con iniziale maiuscola se termini astronomici (Luna, Sole, Terra) e con iniziale minuscola se parole del lessico comune, perché hanno lo stesso referente.

Escluderei anche tutti i casi di maiuscola reverenziale (ad es. Papa, Presidente della Repubblica vs papa, presidente della repubblica) o nomi di festività, concetti, discipline ed eventi storici che, a seconda delle connotazioni, possono essere scritti sia con iniziale maiuscola che minuscola (ad es. Libertà, Rivoluzione francese).

Attenzione alla Maiuscolite!

Ne approfitto per ricordare che in italiano, a differenza dell’inglese, i nomi dei mesi e dei giorni e gli aggettivi e i sostantivi di nazionalità si scrivono con l’iniziale minuscola: dettagli in L’Abuso delle Maiuscole.
.

Vedi anche: MAIUSCOLI e Maiuscole (il curioso caso della I maiuscola nei tipi di carattere per il lettering dei fumetti).


*  In inglese il suffisso –onym (o –nym) è più produttivo che in italiano: ne ho discusso in Occasionalismi: nymwars.

Esempi: retronym (“retronimo”), aptronym (“attronimo”), backronym (acronimo inverso). anacronym (anacronismo lessicale), contronym o self-antonym (enantiosemia), textonym (nei dispositivi mobili, parola indesiderata prodotta con sistemi come il T9).

DO YOU WRITE UNDER A PSEUDONYM? NO, I USE MY REAL NYM
Vignetta: Rhymes with Orange

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

7 commenti a “Quando l’iniziale fa la differenza”

  1. 23 settembre 2019 09:38

    Anna:

    Cara Licia,
    eventualmente si potrebbero includere in questa categoria anche “Dio” (nel senso del Dio della Bibbia) e “dio” (nel senso di divinità)?

  2. 23 settembre 2019 09:53

    Mauro:

    Allungo la lista dei capoluoghi italiani con Biella.

  3. 23 settembre 2019 16:01

    Paolo:

    Nelle città italiane ci sono anche [La] Spezia e [L’] Aquila.

  4. 24 settembre 2019 06:18

    Luca Sommacal:

    Io Sole/sole lo includerei. Con l’iniziale minuscola ha il significato di “non (male) accompagnate”.

    Se poi vogliamo aggiungere anche un accento sulla “o” (sòle) potrebbe essere un modo desueto per chiamare le suole delle scarpe oppure un modo dialettale per indicare una serie di fregature.

  5. 24 settembre 2019 08:29

    granmadue:

    Sul monumento ai caduti del comune di Calci, in provincia di Pisa, c’era (forse c’è ancora, non lo so) la scritta: “Calci ai suoi caduti”.

  6. 1 ottobre 2019 23:20

    Licia:

    @Anna secondo me no perché Dio e dio/dei sono in entrambi i casi divinità, non cambia il significato generale.

    @Luca però sole di solito lo scriviamo con la minuscola e sole sostantivo e sole aggettivo sono normali omonimi.

    @granmadue in Friuli di sono due frazioni di un comune, tristemente noto perché c’era la diga del Vajont, su cui si ironizzava molto nel Veneto perché si chiamano Casso ed  Erto. In provincia di Treviso c’è un paese che si chiama Paese.

  7. 2 ottobre 2019 14:51

    Elio:

    Infatti qui in Friuli si dice sempre Erto e Casso, qualsivoglia direzione della strada si faccia! 😉

Commenti: