Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Turofilo e altre parole curiose

A turophile is a cheese lover, or someone who knows a lot about cheese

Un turofilo è un amante o un esperto di formaggio (dal greco τυρός). Ho imparato la parola nella sua versione inglese, turophile, in The Dictionary of Difficult Words, scritto dalla lessicografa americana Jane Solomon e illustrato da Louise Lockhart.

È un libro per bambini, con definizioni sintetiche e molto chiare, ma è divertente anche per adulti appassionati di parole e sicuramente un bel regalo per ragazzini italiani interessati all’inglese.

A dictionary of difficult words

Come si può immaginare, tra le parole difficili per bambini di lingua inglese ce ne sono molte di origine latina che invece per un italiano sono facilmente riconoscibili, come arid, masticate, resplendent, squamous, translucent.

Altre invece sono una sorpresa: non sapevo che in inglese esistesse flocculent, fioccoso, o che quidnunc fosse un pettegolo ficcanaso (dalla domanda latina quid nunc?, “e adesso cosa?”).

lettera F: fortuitous, fourscore, frabjous, frazzled, frenetic, funambulist, funicular

Potete seguire l’autrice @janesolomon su Twitter o sul suo blog Lexical Items.


L’origine di quidnunc mi ha fatto pensare all’etimologia delle finestre a vasistas, dalla domanda tedesca was ist das? (“che cos’è questo?”), che secondo alcuni dizionari andrebbe interpretata come “che c’è?”, con allusione a cosa direbbe chi si affaccia da tali finestre.

Ne ho accennato nei commenti a Paradisi fiscali e parole nate per sbaglio, dove c’è anche l’esempio di busillis, dalla rianalisi errata in die busillis della locuzione latina in diebus illis, “in quei giorni”.

In inglese una parola con un’origine simile è mumpsimus, che è una persona che crede ostinatamente a qualcosa perché ci ha sempre creduto, anche se è palesemente falsa o non ha senso. Deriva dalla formula latina quod in ore sumpsimus (“ciò che abbiamo ricevuto in bocca”) detta all’eucarestia, che un prete ignorante storpiava in quod in ore mumpsimus. Quando gli era stato fatto notare l’errore, si era rifiutato di correggerlo e aveva risposto: “I will not change my old mumpsimus for your new sumpsimus”. Fonte: Oxford Dictionaries.


Gli amanti dei gatti sicuramente sapranno già che sono caratterizzati da ailurofilia (in inglese ailurophilie) ma forse neppure loro avevano mai visto la parola clowder:

clowder

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Turofilo e altre parole curiose”

  1. 4 giugno 2019 11:05

    Marco:

    Il flocculante! Si usa per le piscine, serve a fare dei grumi di microparticelle, in modo che poi possano essere filtrati.

Commenti: