Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Falsi amici in giro per l’Europa

In questi anni ho continuato ad aggiornare il mio Elenco di falsi amici che ormai ha già superato i 200 esempi, la maggior parte dei quali sono coppie di parole in inglese e italiano.

Nella vignetta di Itchy Feet sono rappresentati invece alcuni noti esempi che riguardano tedesco e inglese e ci ricordano che quello dei falsi amici è un fenomeno comune a tutte le lingue europee:   

Falsi amici in inglese e tedesco: handy, beamer, box, smoking, oldtimer, mobbing, pullunder, bodybag

Due degli esempi, smoking e mobbing, non sono specifici del tedesco ma sono internazionalismi usati anche in altre lingue.

Smoking è uno pseudoanglicismo, abbreviazione impropria di smoking jacket, e ha origine francese. Altri esempi di falsi amici “made in France” usati anche in italiano sono footing, autostop, residence, ticket (per servizio sanitario e buono pasto), pull, recordman, slip, living e nomi di luoghi dove si svolgono particolari attività anziché le attività stesse, come dancing, parking, camping, bowling.   

Mobbing invece è un termine di un linguaggio speciale, coniato dall’etologo austriaco Konrad Lorenz che nel processo di terminologizzazione gli ha attribuito un significato diverso da quello che ha nel lessico comune inglese: dettagli in bullismo, mobbing e bullying.
.

Vedi anche: Germanismi in inglese e anglicismi in tedesco


Un curioso falso amico (e falso diminutivo) visto in Germania:

CALZINI (calzone in formato ridotto)

Saranno al formaggio? 🤔

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

6 commenti a “Falsi amici in giro per l’Europa”

  1. 6 maggio 2019 10:12

    .mau.:

    l’altra settimana la BBC scriveva del caso di Manduria con la “baby gang”, e spiegava che la locuzione significava “teenage gang” 🙂

  2. 7 maggio 2019 09:41

    Andrea:

    Grazie Licia, mi hai fatto scoprire un sito meraviglioso come Itchy Feet!

  3. 7 maggio 2019 19:49

    Flavia:

    Non ho capito se il ‘Pullunder’ tedesco va ‘sotto’ qualche altro indumento, ma vedo che suscita perplessità anche a Itchy Feet;
    ‘beamer’, oltre a indicare un veicolo della nota casa tedesca, sembra applicarsi anche agli utilizzatori di computer IBM : https://idioms.thefreedictionary.com/beamer

  4. 7 maggio 2019 20:03

    Licia:

    @.mau., grazie, esempio perfetto di pseudoanglicismi che in inglese si dicono in tutt’altro modo!

    @Andrea, 😀

    @Flavia, Pullunder è il pullover di lana senza maniche e senza abbottonatura, di solito da uomo e che si può portare sotto la giacca: prova a fare una ricerca per immagini. I punti interrogativi della vignetta indicano che non c’è un’unica parola inglese corrispondente (si può dire, ad esempio, men’s sleeveless sweater).

  5. 8 maggio 2019 15:40

    John Dunn:

    1. Pullunder può essere ‘tank top’.

    2. Alcuni di questi ‘falsi amici’ non sono tanto falsi nel senso che entrano anche nell’inglese: è già successo con ‘mobbing’.

    3. In russo c’è il falso amico фейсконтроль [fejskontrol’, ma spesso scritto ‘face control’ come se fosse veramente inglese]; vuol dire ‘controllo all’ingresso di un locale’ (e sarebbe utile anche nell’inglese).

  6. 9 maggio 2019 15:02

    Licia:

    @John, grazie per tutti i dettagli, apprezzatissimi. Al punto 2 aggiungo un esempio che nella maggior parte dei dizionari e altri riferimenti per italiani che imparano l’inglese è ancora descritto come falso amico, ma che in realtà è ormai comunemente usato anche in inglese, e proprio grazie all’uso italiano: body nell’accezione di indumento femminile.

    Esempi dalla sezione bodies del catalogo di Marks and Spencer 

    M&S body

Commenti: