Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

L’accordo sulla Brexit ha fatto una brutta fine…

L’accordo sulla Brexit (Brexit deal) negoziato da Theresa May con l’Unione europea è stato bocciato dal Parlamento del Regno Unito con un margine di 230 voti e quindi è defunto, eppure May ha dichiarato che intende ripresentarlo. 

Una vignetta in tema, molto britannica: Vignetta che riproduce lo sketch: pappagallo morto con la scritta Brexit deal, John Cleese che dice “This parrot has ceased to be…” e le altre frasi sul pappagallo morto. Il venditore è Theresa May che dice “He’s just resting”.
Vignetta: Dave Whamond     

Il testo è facilmente comprensibile: sono espressioni che descrivono la morte del pappagallo, simili a “ha cessato di vivere, è un ex pappagallo, è privo di vita, riposa in pace, è un fu pappagallo!”, a cui segue la risposta “sta solo riposando…”

Per apprezzare il meccanismo umoristico sono però richieste conoscenze enciclopediche specifiche: è necessario riconoscere i riferimenti e le battute di uno sketch del 1969 dei Monty Python che ho descritto in Cultura inglese: il pappagallo morto.

Un altro esempio in tema, da un tweet di @mikegalsworthy:

[foto di enorme pappagallo blu stecchito davanti al Tower Bridge di Londra] “Giant parrot, species ‘Maydeal brexitus’ found in London. It got fried by a 230 vote shock. UK government officials insist it’s not dead and will still fly” 

Anche il verbo fry può essere usato come sinonimo di morire: vuole dire giustiziare sulla sedia elettrica, qui con una scossa da 230 “voti” come il voltaggio standard del Regno Unito (cfr. la pronuncia di volt /vəʊlt/ e di vote /vəʊt/).


Ho aggiunto la vignetta iniziale a Cultura inglese: il pappagallo morto, dove trovate il video dello sketch e questa illustrazione: 

pappagallo norvegese blu morto stecchito con le zampe all’aria
immagine: Oikiden


Vedi anche:
Contro Brexit, a favore della Brexit
Anatre in inglese: zoppe, morte, “frullate”… (May dead duck)

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

3 commenti a “L’accordo sulla Brexit ha fatto una brutta fine…”

  1. 17 gennaio 2019 10:08

    Stez:

    ‘He rests in peace’ è una constatazione e non una formula augurale. Perciò la traduzione giusta sarebbe ‘riposa in pace’.

  2. 17 gennaio 2019 16:37

    John Dunn:

    Si capirà che non è possibile parlare della Brexit senza riferimenti a Monty Python. Un altro esempio sarebbe: What has the EU ever done for us? (< 'What have the Romans ever done for us', seguito da un elenco delle cose fatte dai romani, nel film 'The Life of Brian' ['Brian di Nazareth'].

  3. 18 gennaio 2019 20:31

    Licia:

    @Stez, ho corretto il refuso, grazie.

    @John ecco un altro riferimento, ‘Tis but a scratch!


    Vignetta: Tom Janssen; cfr. The Black Knight – Tis But A Scratch

Commenti: