Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

tongue twister vs scioglilingua

tong twisters
Vignetta: The Argyle Sweater di Scott Hilburn

La vignetta gioca con la somiglianza tra le parole tongs /tɒŋz/, pinze, e tongue /tʌŋ/, lingua, grazie all’elemento iniziale di tongue twister, scioglilingua.

Ci ricorda anche che il concetto di “sequenza di parole molto difficili da pronunciare rapidamente” è espresso da due metafore opposte in inglese e in italiano:  “torcilingua” (tongue twister) vs scioglilingua.

Un aspetto curioso però è che per rappresentarle si usa spesso la stessa immagine della lingua annodata, sia in inglese che in italiano.

Non sono riuscita a ritrovare la fonte ma ricordo di avere letto di una possibile influenza, anche se solo di riflesso, di alcuni versi evangelici (Marco 7,31-37) che descrivono la guarigione di un sordomuto con la metafora della lingua annodata: “e subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente” e “the man’s ears were opened, his tongue was loosened and he began to speak plainly”.


Per vari esempi di scioglilingua italiani e dei meccanismi che li fanno funzionare: la voce scioglilingua di Stefano Bartezzaghi nell’Enciclopedia dell’Italiano Treccani.


Pronuncia britannica di tongs e tongue da Collins Dictionary.

red lorry yellow lorry     red lorry yellow lorry

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

2 commenti a “tongue twister vs scioglilingua”

  1. 1 ottobre 2018 10:09

    Marco B:

    “English can be weird. It can be understood through tough thorough thought, though.”

  2. 2 ottobre 2018 15:59

    John Dunn:

    True, but in Slough and Lough Erne they cough and hiccough.

Commenti: