Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Lo spiegone su spiegone!

uno spiegone comodamente a casa tua

Se uno straniero vi chiedesse cosa vuol dire spiegone, cosa gli rispondereste? La considerate una parola neutra o le associate connotazioni particolari?

Ne ho discusso su Twitter e dai molti contributi ho ricavato 5 possibili accezioni. Di queste, solo la prima è registrata nel dizionario Garzanti Linguistica mentre gli altri vocabolari non hanno ancora considerato la parola.

Significati di spiegone

1 Spiegazione pedante, lunga o comunque noiosa, di solito non richiesta e spesso fornita con sufficienza. Pensiero tipico della vittima: “ecco che parte lo spiegone!” 🙄
Si trovano vari punti di contatto con i neologismi inglesi nerdsplaining e mansplaining.  

2 Approfondimento dettagliato su un particolare argomento (“spiegato bene”), quindi un’accezione più neutra. Esempio da @tueetterin dal programma televisivo Propaganda Live: lo spiegone è una rubrica del giornalista Marco Damilano che “riassume gli avvenimenti (soprattutto politici) salienti accaduti nella settimana "condendo" il tutto con riferimenti storici e letterari”. Lo Spiegone è anche il nome di un sito di approfondimenti sull’attualità internazionale.

Spiegone Damilano a Propaganda Live

3 In una serie televisiva, lo spiegone è il riassunto delle puntate precedenti, di solito realizzato mostrando spezzoni di scene già viste, eventualmente commentate da una voce narrante (in inglese recap, spesso introdotto dalla frase Previously on <series name>). Connotazione neutra.

4 Nei film e nelle serie, ma anche nella narrativa, lo spiegone può essere una spiegazione esplicita fatta da un personaggio all’interno della narrazione: ha la funzione espositiva di chiarire cosa succede o cosa è successo.

Esempio di @biljaic: “un personaggio inesperto con una domanda ingenua consente a un personaggio esperto di spiegare un fenomeno complesso della sua disciplina”. In questi casi gli spiegoni hanno una connotazione negativa perché rendono la narrazione poco fluida, come sottolinea anche @doppita: “fermare la trama per "spiegare" cosa sta succedendo denota scarse capacità registiche, per questo il sarcastico spiegONE”. Commento di @SSnoopyComeHome: “nel cinema regna il show, don’t tell, quindi denota un problema di scrittura del film”. In inglese, infodump identifica esposizioni di questo tipo particolarmente lunghe, prolisse e importune.

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

(segnalato da @manumas78)

5 In alcuni album a fumetti gli spiegoni sono informazioni aggiuntive finali. Osservazione di @pinopao: “nei fumetti, soprattutto Bonelli, lo spiegone era più o meno alla fine dell’albo. A volte aggiungeva cose non narrate, altre semplicemente faceva un riassuntone che non rispettava molto l’intelligenza del lettore. Aveva un connotato vagamente negativo x appassionati”. 

Vi ritrovate in queste accezioni di spiegone? Ne conoscete altre?

Un’insolita alterazione

Infine, una nota etimologica. Spiegone è una parola trasparente: riconosciamo immediatamente il verbo spiegare e il suffisso alterativo accrescitivo one, molto produttivo in italiano, che intensifica tratti come dimensione o importanza e può conferire un valore peggiorativo ma contemporaneamente anche ironico. Anche grazie a questa flessibilità spiegone ha potuto acquisire le accezioni diverse appena descritte.

Il meccanismo di formazione di spiegone è comunque insolito perché nell’alterazione la categoria grammaticale della parola che viene modificata e di quella che ne deriva sono le stesse, ad es. bamboccio e bamboccione sono entrambi sostantivi, mentre qui la base è un verbo.

Forse si potrebbe supporre come base per l’alterazione un sostantivo “virtuale” dal verbo spiegare, sul modello di svago da svagare (formazione a suffisso zero) e quindi un ipotetico *spiego, o in alternativa spiega che in alcune regioni è una parola informale per spiegazione. Ma per capire esattamente di che fenomeno si tratta ci vorrebbe lo spiegone (accezione 2!) di qualche lessicografo.
.

Vedi anche: rimastone e riciclone, altre parole poco ortodosse.


Un grosso grazie a chi ha partecipato alla discussione su spiegone, in particolare ad ALMA Edizioni che ci ha dato lo spunto con questo tweet:  

Spiegone: in un film a puntate, momento in cui uno dei protagonisti riassume ciò che è successo nelle puntate precedenti. Quindi: spiegazione articolata, ma necessaria, di un fatto.

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

4 commenti a “Lo spiegone su spiegone!”

  1. 2 agosto 2018 09:58

    Flavia:

    A parere mio, tutti i significati – eccetto il terzo – con varie sfumature di irritazione da parte dell’ascoltatore, rientrano nel primo, però il mio forse non rappresenta un parere ‘neutro’ sui significati di ‘spiegone’ in quanto ne vedo gli effetti sui miei studenti. E su di me, quando assisto agli ‘spiegoni’ non richiesti.

  2. 2 agosto 2018 10:38

    Mauro:

    Io conosco solo l’accezione 2…

  3. 2 agosto 2018 10:39

    Mauro:

    P.S.: E io lo vedo con connotazione positiva, non neutra.

  4. 7 agosto 2018 15:15

    Isa:

    In grande ritardo e sommessamente, aggiungerei un’accezione 4a (perché talmente specifica da, credo, non meritare un numero tutto suo): fra traduttori usa chiamare spiegone, anche quando si tratta di poche o pochissime parole, l’inserimento in traduzione di un frammento di testo non presente nell’originale ma utile a spiegare brevemente un realia (si potrà usare “realia” al singolare?) evitando di ricorrere alla nota a piè di pagina, che non tutti gli editori gradiscono. Un paio di esempi da un mio work in progress:
    – La bambina esitò: pareva stesse valutando se fare o non fare all’anziana donna il /mano/, il gesto di rispetto tradizionalmente riservato agli anziani…
    – Poi abbiamo la tanglad che sarebbe la citronella, il gumamela che è l’ibisco, il luya che è lo zenzero…
    Ciao Licia, buon lavoro.

Commenti: