Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

La Costituzione: 70 anni portati bene

Il 27 dicembre 2017 si celebrano i 70 anni della firma della Costituzione italiana.

La Costituzione dovrà essere fedelmente osservata come Legge fondamentale della Repubblica da tutti i cittadini e dagli organi dello Stato. Data a Roma, addì 27 dicembre 1947.

Come si scrive una Costituzione ha ripercorso le tappe principali che hanno portato all’approvazione del documento e sottolinea una caratteristica fondamentale del testo, che trova concordi i linguisti: è estremamente chiaro, scritto in un linguaggio accessibile a tutti e caratterizzato da grande cura nella scelta delle parole.

A supporto viene spesso citata l’analisi fatta da Tullio De Mauro per l’Introduzione della Costituzione della Repubblica Italiana pubblicata da UTET nel 2006. Riporto i dati principali sulla leggibilità, calcolata sulla presenza di vocabolario di base e la lunghezza dei periodi.

Lessico

Il testo della Costituzione italiana è lungo 9369 parole: 1357 lemmi diversi di cui 1002 del lessico di base dell’italiano. Le parole di base sono ricorrenti e frequenti e costituiscono il 92,13% del totale, di conseguenza solo il 7,87% del testo complessivo della Costituzione è costruito con vocaboli non di base.

I pochi tecnicismi giuridici, in ordine di frequenza decrescente, sono così elencati da De Mauro: giurisdizione e giurisdizionale, promulgare e promulgazione, indire, legittimità, comma, indulto, ratificare, avocare, competere “appartenere”, demandare, demanio, dicastero, erariale, equipollente, gravame, lacuale, revoca, sancire. Gli altri 300 vocaboli non di base sono tutti tratti dal vocabolario comune e tra questi De Mauro fa gli esempi di costituzionale, giudiziario, legislativo, motivare, tutelare, elettivo, limitazione, pubblicazione, revisione, violazione, adempimento, emanare, inviolabile, nomina.

Lunghezza e struttura dei periodi

Il limite per una buona leggibilità di una frase è di 20-25 parole. I periodi della costituzione hanno una lunghezza media di 19,6 parole, contro le 120-180 parole dei periodi di molti testi giuridici italiani.

Come spiega Michele Cortelazzo in Elogio linguistico della Costituzione, la sintassi è lineare e priva di eccessive complessità, con un numero ridotto di proposizioni subordinate, nessun inciso, raro uso del gerundio e del congiuntivo.

Leggibilità e comprensibilità

De Mauro ricorda che la leggibilità (lessico e periodi) è una precondizione dell’effettiva comprensibilità, condizionata dalla “qualità” di chi legge o ascolta: varia a seconda del livello socioculturale e della capacità di affrontare il tipo di testo e la modalità in cui è presentato, ad es. scritto o ascoltato.

La Costituzione ha un indice di leggibilità pari a 50 e per questo “fu ed è un testo capace di raggiungere, sia con una lettura assistita e spiegata, tutta la popolazione con almeno la licenza elementare, cioè, nei nostri anni, quasi il 90% della popolazione” (nel 1947 invece quasi il 42% della popolazione non analfabeta).

Le scelte lessicali, sintattiche e stilistiche della Costituzione risultano inoltre ancora in gran parte attuali. Non si può dire lo stesso per le parole di questa breve cronaca del tempo:

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

Purtroppo le modifiche alla Costituzione fatte negli ultimi decenni non hanno rispettato le caratteristiche fondamentali del suo linguaggio: lo spiega ancora Cortelazzo in La Costituzione: un esempio di scrittura che non ha fatto scuola.


In tema: la puntata del 3 dicembre 2017 di La lingua batte dedicata alla lingua della Costituzione, con un’intervista a Luca Serianni, storico della lingua italiana, e a Fabio Giglioni, docente di Diritto amministrativo.

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “La Costituzione: 70 anni portati bene”

  1. 29 dicembre 2017 12:58

    Lele:

    @ Licia

    Le scelte lessicali, sintattiche e stilistiche della Costituzione risultano inoltre ancora in gran parte attuali
    tranne, forse, quell’addì 27 dicembre 1947.

    p.s. Auguri di buon 2018 🙂

Commenti: