Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Acronimi social: WTF, TFW e FTW

Nel 2013 ho descritto Black Friday e Cyber Monday come due giornate americane di sconti e acquisti sfrenati, senza immaginare che ben presto si sarebbero affermate anche in Italia. Da noi però non c’è una netta distinzione tra corsa agli acquisti “fisici” del venerdì e “digitali” del lunedì, come invece negli Stati Uniti:

 Vignetta di uomo al computer che dice “Mine” mentre tipa altrove ad altro computer vede messaggio di errore ed esclama “WTF”. Didascalia: Nathan liked the convenience of Cyber Monday but missed the brutality of Black Friday. So he hired Russian hackers to take out his competition.

Questa vignetta fa notare il potenziale falso amico convenience, che qui non ha il significato economico di convenienza ma vuol dire comodità, praticità. E mi dà anche lo spunto per descrivere l’esclamazione WTF e confrontarla ad altri acronimi molto usati sui social, non solo in inglese ma anche in italiano, e in apparenza simili.

WTF

WTF è un acronimo molto comune e credo sia noto che significa What the fuck?! È un’esclamazione simile a What the hell?! (Che cavolo/diavolo?!) ma più volgare, ed esprime forte stupore, incredulità, confusione, raccapriccio. In italiano equivale a E / Ma che cazzo?! 

TFW

Stesse lettere, altro ordine e significato del tutto diverso per l’acronimo TFW. Ho scelto come esempio un tweet sulla cerimonia di Thanksgiving alla Casa Bianca durante la quale Donald Trump ha chiesto se gli era consentito di toccare il tacchino che stava per graziare: 

[foto di Trump che davanti a un tacchino chiede se gli è consentito toccarlo] tfw you realize trump respects turkeys more than women.

TFW sta per The feel when e introduce la descrizione di una sensazione o reazione che si ritiene sia condivisa o comunque subito riconoscibile. In italiano in questo caso direi quando ti rendi conto che Trump rispetta i tacchini più delle donne con puntini di sospensione finali.

FTW

Ancora stesse lettere ma diverso ordine e tutt’altro significato per l’acronimo FTW. L’esempio che ho scelto è l’apprezzamento di un linguista per i pubblicitari che hanno trollato i lettori di una rivista letteraria con un vistoso errore di ortografia:

Grammar trolls FTW (testo della pubblicità: WE SPEAK YOU’RE LANGUAGE)

FTW va interpretato come For the win, letteralmente “per la vittoria” (ma ha un’origine volgare, Fuck the world), e si usa per esprimere ammirazione o entusiasmo per qualcuno o qualcosa. Di solito appare senza verbo nella costruzione xyz FTW, dove xyz è un sostantivo e FTW lo segue, sempre in posizione finale.

In italiano la stessa reazione si può comunicare in vari modi, ad es. grande xyz!, fantastico xyz, xyz batte tutti, e nel secolo scorso xyz non plus ultra! Ora non mi vengono in mente espressioni più colloquiali ma spero ne indicherete qualcuna nei commenti.  


Vedi anche:

♦  Acronimi: online e per sviluppatori 
♦  Trollare: senza troll, nuovo significato!
♦  Shopping moderno (showrooming e webrooming)
♦  Grammatica e traduzione: il wherever di Trump (misoginia!)

Tag: , , ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

2 commenti a “Acronimi social: WTF, TFW e FTW”

  1. 27 novembre 2017 09:25

    Lorenzo:

    A Roma si dice “xyz spacca!” (Sottinteso, anche se ormai non penso che lo sappiano in molti, “i culi”).

  2. 1 dicembre 2017 02:43

    aelred:

    Ftw in italiano può essere: xyz vince! o xyz ha vinto!
    o, come direbbero i miei studenti, xyz bomber!

Commenti: