Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Se gloglotta non è la Turchia!

Non uso spesso l’interfaccia web di Twitter ma volevo vedere che aspetto avessero le emoji più recenti e così mi è capitato di notare la descrizione italiana dell’emoji del tacchino, in inglese Turkey come il nome del paese asiatico:

Turchia

Errori come questo possono capitare se la localizzazione non è gestita professionalmente ma viene fatta in crowdsourcing, probabilmente senza verifica nel contesto delle stringhe tradotte, oppure se viene usata la traduzione automatica senza un post-editing adeguato.

CricketStessa sorte è capitata al grillo, Cricket, che è stato confuso con lo sport. E si trovano ancora gli errori che avevo rilevato qualche anno fa in Descrizioni delle emoji in Twitter, come ad esempio Alberto di Natale.  

Tacchini e Thanksgiving

Tornando all’esempio iniziale, oggi negli Stati Uniti è Thanksgiving e uno dei simboli della festività è proprio il tacchino: in Thanksgiving e tacchini giramondo ho raccontato perché in inglese un uccello americano ha lo stesso nome dalla Turchia (e in altre lingue invece è associato a luoghi dell’Africa o dell’Asia).

In inglese le parole le parole come Turkey e turkey che hanno un significato diverso a seconda che siano scritte con l’iniziale maiuscola o minuscola si chiamano capitonym: dettagli in Quando l’iniziale fa la differenza (nuovo post).

Un altro esempio di traduzione errata dall’inglese al francese che confonde il paese con l’animale (il tacchino francese, dinde, arriva d’Inde):

etichetta di indumento Made in Turkey – Fabrique en Dinde via @philippedemo

E qui invece dall’inglese allo spagnolo:

Prodotto con le diciture MADE IN TURKEY e HECHO EN PAVO
(nuovo esempio, da @stevevagabond via @SimoniLorenza)

Aggiornamento luglio 2021 – Un altro esempio di un errore che ormai è un classico anche al Villaggio olimpico a Tokyo in un messaggio rivolto alle azzurre della pallavolo al ritorno dalla vittoria sulla Turchia: 

tweet di Problemi di Volley: I giapponesi tifano Italia... e la #Turchia diventa “tacchino”. Foto con la scritta SALUTAMO LA VOSTRA VITTORIA CONTRO IL TACCHINO. BRAVI CAMPIONI!

Un esempio di messaggio automatico da una compagnia telefonica:

tweet di @lukealb: Una delle mie sorelle è andata all’estero, credeva di sapere dove ma il suo smartphone l’ha stupita. Immagine di SMS con testo “Benvenuto in TACCHINO! Navighi a 200 cent/MB, chiami a 200 cent/min…”


È in tema con la giornata anche Stati Uniti: un giovedì grigio (già oggi inizia la corsa agli acquisti che culminerà domani con gli sconti e le offerte speciali del famigerato Black Friday, a cui ormai non si sfugge neanche in Italia).

Thanksgiving Chopping and Shopping
Vignetta: Dave Granlund

I verbi chop /tʃɒp/ (fare a pezzi) e shop /ʃɒp/ sono coppie minime.

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Un commento a “Se gloglotta non è la Turchia!”

  1. 25 novembre 2017 15:58

    Diogo:

    Qualche anno fa un giornale brasiliano ha messo il Perù sul Mediterraneo appunto per una svista di traduzione En>Pt della parola Turkey:
    turkey (tacchino) >> peru
    Turkey (Turchia) >> Turquia
    http://portalimprensa.com.br/noticias/brasil/74331/estadao+vira+piada+de+internautas+ao+errar+traducao+em+mapa+e+colocar+peru+na+europa