Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Topinambùr, un nome esotico

topinambur

Devo ammettere che trovo piuttosto irritante la pronuncia errata *topinàmbur anziché topinambùr, il nome comune dell’Helianthus tuberosus e del suo tubero. L’errore però è comprensibile: topinambur è una parola insolita che sembra quasi un’intrusa nel nostro lessico di base.

Una pianta, più nomi, diverse provenienze

Il nome tobinambur è un prestito dal francese topinambour, che a sua volta deriva dal nome proprio Tupinambá di alcune tribù che vivevano in Brasile.

In realtà la pianta è originaria del Canada ma l’associazione al Brasile era stata fatta erroneamente nel XVII secolo, quando erano stati portati contemporaneamente in mostra in Vaticano i tuberi e alcuni indigeni brasiliani.

In inglese invece il topinambur si chiama Jerusalem artichoke che, come già descritto in Parole indiane e “carciofo di Gerusalemme”, è l’anglicizzazione del nome italiano girasole articiocco, ora in disuso. Era stato chiamato così per la somiglianza con il fiore del girasole e per il sapore del tubero, che ricorda vagamente quello del carciofo.

Spaghetti Style Pasta – Jerusalem Artichocke Flour (spaghetti di farina di topinambur)

Altri nomi italiani meno comuni sono patata o girasole del Canada, girasole tuberoso, tartufo di canna, tartufolo.

I diversi riferimenti geografici del topinambur ricordano quelli del tacchino, che in lingue diverse viene fatto provenire da paesi diversi: dettagli in Thanksgiving e tacchini giramondo.


Altri ortaggi più o meno di stagione, in italiano e in inglese:
♦  Di carciofi e altre verdure (tra cui swede e cilantro
♦  C’è zucca e zucca (differenze tra squash, pumpkin e gourd)


Fonti: Enciclopedia Italiana, Vocabolario Treccani, Etymology Dictionary

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

5 commenti a “Topinambùr, un nome esotico”

  1. 21 novembre 2017 09:51

    .mau.:

    mia mamma diceva “topi nel burro” 🙂

    comunque preferisco il suo antenato evolutivo, il pretopinambur…

  2. 21 novembre 2017 16:18

    Luca:

    In Piemonte, non solo parlando in dialetto, lo chiamiamo Ciapinabò.
    La vicinanza geografica/linguistica con la Francia comunque ci obbliga a chiamarlo Topinambùr, Topinàmbur suona troppo strano.

  3. 21 novembre 2017 19:03

    mario:

    Ci lamentiamo di come sbagliamo l’uso delle parole inglesi in italiano, ma loro fanno di peggio se girasole diventa Jerusalem.

  4. 22 novembre 2017 09:59

    Licia:

    @.mau. “topi nel burro” l’avevo già sentito da qualche parte ma completamente dimenticato, me l’hai fatto riemergere dalla memoria!

    @Luca, grazie, bello ciapinabò! Ma vuole anche dire qualcosa?

    @Mario è successo molto tempo fa, non ora!

  5. 22 novembre 2017 17:20

    Mari:

    Ciapinabo indica solamente il topinambur, non deriva da altro…

Commenti: