Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

In ginocchio, in America

Taking a knee and Trump: the new era of total protest

Sta avendo molta risonanza la polemica tra Trump e i giocatori di football americano che ora sempre più numerosi si mettono in ginocchio durante l’inno nazionale in segno di protesta contro le discriminazioni subite dagli afroamericani.

Take a knee, da descrizione a metafora

L’espressione usata in inglese è take a knee (o, meno frequente, take the knee). Indica esplicitamente che un unico ginocchio viene poggiato a terra ma ha soprattutto un significato simbolico.

Come spiegano “Taking a knee”: Simple phrase, powerful—and changing—meaning e A brief history of “taking a knee”, la locuzione è modellata su altre più diffuse come take a seat e take a break. Ha origine nel gergo del football americano e poi si è diffusa anche in quello militare: è la postura che i giocatori assumono per riposarsi temporaneamente, come anche i soldati durante una missione, oppure viene usata per un momento di raccoglimento o preghiera, ad es. nello spogliatoio o in guerra per rendere omaggio a un caduto. Nello sport descrive in modo specifico anche una particolare azione che termina la partita.

TakeAKnee - Kevin Necessary
 Vignetta: Kevin Necessary

#TakeAKneeOra però take a knee ha assunto un nuovo significato metaforico di protesta pacifica contro ingiustizia e disuguaglianza. Sarà interessante vedere se entrerà stabilmente nella lingua con questa accezione.

Ginocchia, ginocchiate e genuflessioni

In inglese ci sono due verbi simili, knee, dare una ginocchiata, e kneel, che come inginocchiarsi in italiano può significare piegare sia un ginocchio solo che entrambi e indica in particolare un atto di devozione, di sottomissione o di supplica.

vignetta: Trump che prende una ginochiata all’inguine da un giocatore di football e la dicitura TAKING A KNEE
vignetta: Bob Englehart / Cagle Cartoons

Esiste anche il verbo genuflect, usato soprattutto in contesti religiosi, che come genuflettersi indica in particolare un atto di riverenza e anche in questo caso può significare piegare sia un ginocchio solo che entrambi.

La locuzione take a knee non va confusa con get down on one knee, associata alla proposta di matrimonio tradizionale che prevede che l’uomo si metta in ginocchio per la fatidica domanda.

Sia in inglese che in italiano esistono varie altre espressioni idiomatiche che hanno a che fare con le ginocchia, come ad esempio bring somebody to their knees, mettere in ginocchio (sottomettere) e be on one’s knees, essere in ginocchio (a pezzi, stremato, come il territorio di Porto Rico devastato dall’uragano Maria).

vignetta: Trump urla improperi a giocatore di football in ginocchio e ignora portoricano in ginocchio implorante 
Vignetta: Rick Maynard

Etimologia comune 

Knee, dall’inglese antico cnéow, pare sia riconducibile a una radice indoeuropea comune dalla quale deriva anche il latino genu, ginocchio (a sua volta dal diminutivo geniculum), e l’elemento formativo greco –gono, angolo, che ci è familiare dai nomi di varie figure geometriche.  
.

Vedi anche: Le api hanno le ginocchia, ma solo in inglese

Tag: , ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

2 commenti a “In ginocchio, in America”

  1. 26 settembre 2017 10:22

    Gio:

    Grazie, i tuoi articoli sono fonte interessantissima di riflessione e arricchimento semantico. Continua così per favore!

    Gionatan

  2. 27 settembre 2017 17:00

    Licia:

    @Gio, grazie!

Commenti: