Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Oh deer…

cervo con guantoni a forma di zampe d’orso, rivolto a un orso: “I’LL FIGHT YOU WITH MY BARE HANDS” Risposta dell’orso con occhi alzati al cielo: “OH DEER”

Questa vignetta di cui ignoro l’autore mi ha divertita perché ho un debole per i giochi di parole con omofonia, qui bear – bare e deerdear.

La parola deer ricorda inoltre un’asimmetria tra inglese e italiano (anisomorfismo): nel lessico comune inglese deer può indicare genericamente più animali dei cervidi che invece in italiano distinguiamo con nomi diversi: cervo, cerbiatto (Bambi nel cartone animato Disney è un white-tailed deer), capriolo (roe deer o roe, se maschio roebuck), daino (fallow deer), renna (reindeer)…

Vedi anche: Problemi di omofonia

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Oh deer…”

  1. 23 giugno 2017 08:17

    Marco B:

    A proposito di cervi e omofonie, un nome frequente per i pub inglesi e’ “The White Hart”, cervo bianco, dallo stemma reale di Riccardo II. Posto ideale per un stag party.

    Hart e’ omofono di heart; la serie televisiva degli anni 80 “Cuore e batticuore” (chi se la ricorda?) si chiamava in originale “Hart to Hart”, che richiama l’espressione heart to heart.

Commenti: