Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Canapè e zanzare

foto di canapè (antipasti)

Se fa una ricerca per immagini con la parola canapè si ottengono quasi esclusivamente foto di antipasti: sono fettine di pane senza crosta, di solito di pane in cassetta, che vengono tagliate in forme diverse, spalmate con composti vari e poi guarnite.

Non tutti sanno che il canapè è anche un divanetto imbottito fornito di braccioli e spalliera e in Romagna può voler dire anche letto singolo. Ma cosa lega mobili e tartine?

Le zanzare! È una questione di etimologia:

  Dal francese canapé, dal latino canapēu(m), dal greco kōnōpêion “zanzariera”, da kṓnōps “zanzara” 1563 
Fonte: Vocabolario Zingarelli

Il nome del mobile è nato per trasferimento di significato (metonimia o sineddoche) perché si mangiava su divani protetti da zanzariera. Al nome dell’antipasto invece si è arrivati per analogia tra farcitura e oggetti che potevano essere posati sul divano o, come suggerisce @Alliterative, perché le tartine venivano servite quando si era seduti sul divano.

canapè in stile Luigi XVI

Allotropi di canapè in italiano e in inglese

È un allotropo di canapè (stessa etimologia) la parola poco frequente conopèo, che ha questi significati: 

  1. ant. Specie di cortinaggio un tempo in uso tra i popoli orientali per riparare i letti dalle zanzare.
2. ant. Velo che si frapponeva fra il sacerdote e il fonte battesimale durante il battesimo delle fanciulle.
3. a. Drappo di seta che ricopre il ciborio; anche quello, simile, che copre la pisside. b. Sinonimo di ombrellone, come insegna delle basiliche romane.
Fonte: Vocabolario Treccani 

Anche in inglese canapè ha le stesse due accezioni dell’italiano ma è più usato un altro allotropo, canopy, che è il baldacchino di letti e troni.

Altri significati di canopy: il tettuccio trasparente della cabina di pilotaggio di alcuni aerei, la calotta del paracadute, alcune strutture architettoniche sporgenti, la fitta copertura di foglie che nelle foreste forma una specie di tetto (ad es. a dense canopy casting heavy shade) e in senso figurato la volta celeste (ad es. a canopy of stars). 

E la canapa?

La parola canapa ha tutt’altra etimologia: dal latino cănnabe(m), dal greco kánnabis, a sua volta di origine orientale.
.

Vedi anche: Significato adulterato (per sorridere con parole che solo in apparenza hanno la stessa etimologia).

.

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

5 commenti a “Canapè e zanzare”

  1. 6 giugno 2017 16:33

    Stefano:

    Interessante …

    P.S.: ho appena votato questo blog sul sito TLL; ero ancora in tempo? Avevi scritto “entro il 6 giugno” … ma poi hai scritto che il 5 era l’ultimo giorno …?!?

  2. 6 giugno 2017 20:43

    Luca Sommacal:

    E i vasi canopi in cui gli antichi egizi mettevano le viscere dei corpi destinati all’imbalsamazione?

  3. 6 giugno 2017 23:19

    Tukler:

    “Il nome del mobile è nato per trasferimento di significato perché si mangiava su divani protetti da zanzariera.”

    Non ho capito, si mangiava il mobile?;)

  4. 7 giugno 2017 09:16

    Giovanna:

    Non conoscevo questa etimologia! Ho notato che sia nel dizionario italiano (http://www.treccani.it/vocabolario/canape/) sia in quello tedesco(http://www.duden.de/rechtschreibung/Kanapee)il primo significato elencato è quello di mobile, mentre il significato “culinario” è al secondo posto. Personalmente, quando sento questa parola, penso più al divano che alla tartina; mi richiama alla mente soprattutto i mobili d’epoca e l’Ottocento.

  5. 7 giugno 2017 11:36

    Mauro:

    Anch’io ogni volta che sento canapé mi viene in mente per prima cosa sempre il mobile. Anzi l’altro significato lo scoprii che ero già ben adulto (e la prima volta che lo sentii pensai che fosse un errore).

Commenti: