Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Questioni di stile al supermercato

Dubito che i supermercati tedeschi LIDL abbiano linee guida sullo stile da usare nei testi di benvenuto ai propri clienti italiani, perlomeno non nel negozio dove ho fatto qualche foto.

Grazie per i Suoi acquisti -- Benvenuti!

All’esterno si nota il formale Lei di Grazie per i Suoi acquisti, con obsoleta maiuscola di cortesia, e a fianco la più neutra seconda persona plurale di Benvenuti!

Contrastano con il tu informale di è per te sul retro di un cassone e sulla porta di ingresso:

Lidl è per te

Lidl è per te

Altrove pare invece che il supermercato si identifichi in prima persona con il cliente, Anch’io!

Anch’io!

Guide di stile

Non credo che molti clienti notino le incongruenze, a me invece hanno dato l’impressione di un lavoro poco accurato. Forse sono traduzioni dal tedesco fatte da persone diverse, ciascuna con le proprie preferenze: motivo in più per usare una guida di stile.

È l’argomento di alcuni dei miei primi post: in Manuali di stile e funzione del testo avevo evidenziato la necessità di identificare il tipo di testo e le esigenze e le aspettative e del lettore, che possono variare anche parecchio in ambiti diversi, come descritto in Guide di stile: giornali inglesi e localizzazione.

In Tu, voi o infinito? avevo spiegato perché fino al decennio scorso nel software venivano preferite le forme impersonali;  in Il bonifico, un’operazione maschile avevo ricordato che le scelte stilistiche devono essere inclusive e in I registri del Registro delle Opposizioni avevo riportato un altro esempio di incongruenze che creano confusione.


Tornando al supermercato LIDL, avevo raccolto alcune descrizioni insolite trovate nei volantini in Cibi corretti e in Non è stantio, potete comprarlo!

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Questioni di stile al supermercato”

  1. 9 maggio 2017 11:05

    Ai clienti è meglio dare del tu o del lei? – Emanuela Cardetta:

    […] anche se da una prospettiva molto diversa, segnalo con piacere un bel post sulle forme di cortesia nei testi di benvenuto ai supermercati Lidl […]

Commenti: