Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Giochi di parole al Fuorisalone 2017

In questi giorni a Milano c’è la Design Week e quasi ovunque ci sono eventi, esposizioni e installazioni per il Fuorisalone. Peccato avere avuto poco tempo per curiosare in giro perché ci sono molti dettagli che attirano l’attenzione.

FUORISALMONE
logo
Fuorisalmone

La comunicazione è quasi esclusivamente in inglese ed è per questo che ho notato le borse di tela con scritte in italiano di Mani in pasta, un’idea non nuova per chi conosce le pubblicità del supermercato Esselunga ma che fa sorridere grazie a giochi di parole alimentari:

SENSO DI POLPA –  ANDIAMO A MORE – TETTE BISCOTTATE – RICOTTATI DI ME – CHE FRIGO!

TRANQUI, HO RISOTTO – LIMONE DURO – BARBA BIETOLA – ZIO PEPERONE – LA FAVA TURCHINA
(non appeso: SONO DI STRUTTO)

Di tutt’altro genere la scritta luminosa che campeggia in uno dei loggiati dell’Università Statale. È stata disegnata da Bjarke Ingels Group con il sistema Alphabet of light dell’azienda italiana Artemide:

Quick brown fox jumps over the lazy dog

The quick brown fox jumps over the lazy dog è una frase che ha una riconoscibilità globale: è il pangramma inglese più noto, usato per illustrare i tipi di carattere (font) perché nella sequenza di 35 caratteri sono contenute tutte le 26 lettere dell’alfabeto inglese.

Non molti sanno che esistono almeno due pangrammi italiani che evocano la stessa immagine usando tutte le 21 lettere dell’alfabeto italiano. La più nota è Ma la volpe col suo balzo ha raggiunto il quieto Fido (43 caratteri, di Mario Sica) ma è più breve e più recente Fu questa volpe a ghermir d’un balzo il cane (36 caratteri, di Daniele Petruccioli). Dettagli in Pangrammi e lipogrammi.

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Giochi di parole al Fuorisalone 2017”

  1. 8 aprile 2017 20:44

    Mauro:

    Voglio le tette biscottate!

Commenti: