Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

“Promessa d’amore” scaligera

Cioccolatini visti in un autogrill vicino a Verona:

cioccolatini di San Valentino: GIULIETTA E ROMEO GiuRo promessa d’amore (i cioccolatini di Verona)

Non è un genere di prodotto che mi invoglia all’acquisto ma ho apprezzato la creatività linguistica di chi ideato la marca GiuRo combinando le sillabe iniziali di Giulietta e Romeo, per poi dare risalto al gioco di parole con la descrizione promessa d’amore e con la lettera R trasformata in un nodo. Stucchevole ma efficace!

A proposito dei personaggi shakespeariani, avrete sicuramente notato che in italiano sono Giulietta e Romeo, prima lei e poi lui, mentre in inglese è il contrario, Romeo and Juliet. Sono un esempio di binomio irreversibile, un tipo particolare di collocazione con un ordine fisso degli elementi che può variare da lingua a lingua, ad es. baci e abbracci vs hugs and kisses oppure cani e gatti vs cats and dogs. Dettagli e altri esempi in Binomi lessicali italiani e inglesi.
.

Più o meno in tema con la giornata:
  Amorevoli parole 
  XOXO: baci e abbracci e X O = ♥ ?
  Friendzone: addio al due di picche?

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

6 commenti a ““Promessa d’amore” scaligera”

  1. 14 febbraio 2017 12:16

    Matteo:

    All’orale uso indistintamente “Romeo e Giulietta” e “Giulietta e Romeo”, ma preferisco la prima lezione (se non altro per rispetto nei confronti del titolo originale). Non percepisco “Giulietta e Romeo” come prevalente su “Romeo e Giulietta” o come binomio fisso. Comunque nel contesto di questa pubblicità è sicuramente efficace, anche se, d’accordo con te, stucchevole e anche un po’ fastidioso 🙂

  2. 14 febbraio 2017 13:02

    Mauro:

    Sinceramente a me quella R più che un nodo ricorda il vecchio logo della Lanerossi.

  3. 14 febbraio 2017 14:23

    Ivo Silvestro:

    Cioccolatini avvelenati?

  4. 15 febbraio 2017 09:28

    Daniele A. Gewurz:

    Francamente, neanch’io percepisco “Giulietta e Romeo” come significativamente da preferirsi a “Romeo e Giulietta” e, per quel che vale, neanche Ngram Viewer: https://books.google.com/ngrams/graph?content=Romeo+e+Giulietta%2CGiulietta+e+Romeo&year_start=1800&year_end=2000&corpus=22&smoothing=3&share=&direct_url=t1%3B%2CRomeo%20e%20Giulietta%3B%2Cc0%3B.t1%3B%2CGiulietta%20e%20Romeo%3B%2Cc0

  5. 15 febbraio 2017 09:42

    Mauro:

    Sono andato a rivedermi in rete il logo Lanerossi: se è ancora registrato direi proprio che ci sono gli estremi per una denuncia per plagio. È identico.

  6. 15 febbraio 2017 15:04

    Licia:

    @Matteo e @Daniele, in effetti nella letteratura viene usato molto anche l’ordine originale. La mia impressione è che nell’uso comune (San Valentino e contesti sdolcinati) prevalga invece Giulietta e Romeo.

    @Ivo se fossero cioccolatini ripieni al liquore o comunque con un interno liquido qualche sospetto potrebbe proprio venire. 😉

    @Mauro, prova a fare una ricerca per rope fonts, ribbon fonts o simili e troverai molte R simili a questa, al logo Lanerossi attuale e a quello originale.

    logo originale Lanerossi

Commenti: