Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Cupping, anglicismo olimpico superfluo

Un anglicismo ricorrente in molti media italiani in questi primi giorni di olimpiadi è cupping. Qualche titolo:

Rio 2016, quegli strani ‘cerchi rossi’ sul corpo degli atleti: è la cupping therapy – Olimpiadi, a Rio 2016 gli atleti pazzi per il cupping – Phelps, un campione a pois con il metodo cupping – Olimpiadi di Rio 2016, nuoto: Phelps e i lividi del cupping, la terapia antidolore della medicina cinese.

La notizia dei lividi circolari rossastri e violacei sul corpo di vari nuotatori, soprattutto statunitensi, è apparsa inizialmente sui media di lingua inglese che hanno spiegato che cupping è una pratica di medicina alternativa.

Cupping

Parecchi media italiani hanno seguito a ruota e ci hanno propinato l’anglicismo cupping (e cupping therapy o addirittura metodo cupping).

A parte alcune eccezioni, pare non si siano preoccupati di verificare se esistesse già un termine italiano corrispondente, eppure i riferimenti alla medicina alternativa, in particolare cinese, avrebbero dovuto far capire che non poteva trattarsi di una novità.

…e coppettazione

Sarebbe bastato passare dalla voce inglese a quella italiana di Wikipedia per scoprire che in italiano cupping si dice coppettazione. È una pratica che prevede che alla pelle vengano applicate delle piccole campane di vetro dette coppette (in inglese cup) in cui viene creata una pressione negativa: agiscono così come ventose che richiamano il sangue in superficie, a quanto pare con effetti antidolorifici.

Tutti i vocabolari di italiano riportano la voce coppetta e quelli medici coppettazione. La ricerca di coppettazione in rete restituisce decine di migliaia di risultati e il corpus di libri consultabile con Google Ngram Viewer mostra che il termine è in uso da tempo:

coppettazione in Google Ngram Viewer 

Credo non ci siano dubbi che cupping è un anglicismo superfluo il cui uso tradisce superficialità e conoscenze linguistiche inadeguate, tipiche dell’itanglese.


Non è solo l’anglicismo cupping ad essere superfluo ma anche la procedura stessa: non c’è infatti alcuna prova scientifica che sia efficace, a parte l’effetto placebo. Dettagli in Thanks, Michael Phelps, for glamorizing cupping quackery!

Negli Stati Uniti intanto la pratica è già entrata nella cultura popolare, come mostra questa vignetta di Clay Jones su Donald Trump:

vignetta con Donald Trump pieno di “bolli” violacei e due persone che commentano che non c’è alcuna prova scientifica che la coppettazione migliori i risultati elettorali

Vedi anche: Immagini, traduzione automatica e tazze sui diversi significati della parola cup in inglese, ad es. suction cup è la ventosa.
.

Tag:

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

4 commenti a “Cupping, anglicismo olimpico superfluo”

  1. 10 agosto 2016 10:11

    Daniele A. Gewurz:

    …ma non s’era detto che “anglicismo” è un anglismo? 🙂

  2. 10 agosto 2016 12:57

    Licia:

    @Daniele 😉

    Per ora però le motivazioni di De Mauro non mi sembrano del tutto convincenti: Anglismi o anglicismi?

  3. 10 agosto 2016 17:59

    Alpha T:

    Per una volta sono per l’autarchia: la coppettazione non è per niente glamour, quindi se non si dicesse cupping meno gente ci cadrebbe.

  4. 18 agosto 2016 00:15

    Licia:

    @Alpha T, non credo che in questo caso sia necessario: pare che con il nome italiano ci caschino già in molti, e da tempo!

Commenti: