Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Muscoli contro cozze!

Notizia segnalata da un lettore ligure:

Muscoli contro cozze: ristoranti e pescherie della Spezia invitati a usare il nome italiano

Pare che la Guardia di finanza abbia chiesto a una pescheria spezzina di cambiare il nome sull’etichetta che descriveva i molluschi bivalvi con conchiglia nera violacea della foto. Non potevano più usare muscoli, come sono noti in Liguria, e dovevano invece chiamarli cozze. Ne è nata una polemica linguistica descritta da Il Secolo XIX

Geosinonimi

Questa storiella estiva ci ricorda l’esistenza dei geosinonimi, parole diverse che in luoghi diversi descrivono gli stessi concetti.

Il mollusco il cui nome scientifico è Mytilus galloprovincialis viene chiamato cozza in gran parte dell’Italia, o in alternativa mitilo, ma è noto anche come muscolo in Liguria, peòcio nel Veneto, cozzeca al sud, musciolo nelle Marche. Nessuno di questi nomi è “giusto” o “sbagliato”: l’uso di ciascuno è determinato soprattutto da fattori geografici (variazione diatopica).

In Regionalismi e gestione della terminologia trovate altri esempi di geosinonimi. Riguardano soprattutto nomi di cibo, mestieri e nomi di oggetti e strumenti di uso comune sui quali non c’è stata standardizzazione perché l’italiano è modellato su una lingua letteraria abbastanza estranea a questi argomenti.

Parole e termini

La notizia dà indicazioni anche su una distinzione rilevante nel lavoro terminologico, un’attività che si occupa di lessico specialistico:
♦  le parole descrivono concetti generici usati in qualsiasi varietà linguistica,
♦  i termini identificano concetti specifici usati in ambiti specialistici.
La distinzione non è sempre palese, soprattutto in caso di terminologizzazione, ma è importante per decidere cosa includere (“documentare”) in una raccolta terminologica.

Guida tascabile sulle nuove etichette dell’UE per i prodotti della pesca e dell’acquacoltura destinate ai consumatori A La Spezia la Guardia di finanza ha agito nel contesto specifico dell’etichettatura dei prodotti ittici definita da un regolamento europeo.

Sui prodotti ittici vanno indicate alcune informazioni obbligatorie, prime fra tutte  la denominazione commerciale e il nome scientifico. Devono corrispondere ai nomi contenuti negli elenchi ufficiali stilati e pubblicati da ciascun paese dell’UE. I riferimenti italiani sono stati definiti dal Ministero delle politiche agricole.

Ogni paese ha la facoltà di includere nell’elenco “ogni altro nome accettato o autorizzato a livello locale o regionale”. Per la specie Mytilus galloprovincialis il ministero italiano ha previsto solo due denominazioni, cozza e mitilo:

denominazione ordine Mytiloida

Nello specifico contesto dell’etichettatura dei prodotti ittici, cozza e mitilo sono quindi termini e giustamente la Guardia di finanza ha richiesto alla pescheria spezzina di attenersi alla terminologia ufficiale prevista dal regolamento UE.

Il ristoratore che compra i prodotti ittici e li trasforma in piatti non ha invece alcun obbligo e può descriverli sul proprio menu con le parole che preferisce: cozze, muscoli, peoci, cozzeche…
.

Gestione della terminologia

I database terminologici orientati al concetto sono molto utili per gestire queste informazioni, soprattutto in contesti multilingui. In questo caso il nome scientifico, in latino, è comune a tutte le lingue e consente piena coerenza e trasparenza tra mercati diversi, anche nell’eventualità di altre informazioni contrastanti.

Ciascuna lingua indica la denominazione preferita e può includere anche eventuali altre denominazioni ammesse; può inoltre scegliere di aggiungere le denominazioni non consentite ma che possono essere utili per ricerche o altri scopi, cfr. gli esempi in Ciaspole, ciaspe, racchette da neve… e racchettoni


Altri esempi delle differenze tra parole e termini:
♦  Variazione e ripetizione (con partita Iva e tweet) 
♦  decifrare, decodificare, decrittare, decriptare
♦  Corona digitale, tra termini e parole
♦  Parole e termini: chiama

Cosa includere in un database terminologico:
♦  Quali termini documentare?
♦  Terminologia e comunicazione

Altri esempi di geosinonimi in Regionalismi e gestione della terminologia e post correlati.


Nuovo post: Di muscoli, etimi, allotropi e scrittura inglese
 

Tag: , , ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

9 commenti a “Muscoli contro cozze!”

  1. 14 luglio 2016 09:52

    Mauro:

    Da ligure… viva i muscoli!!!

  2. 14 luglio 2016 19:59

    Luigi Muzii:

    Mi ricorda il citrullus lanatus, il cui equivalente italiano è cocomero, essendo anguria variante lombarda. L’enorme potenza della comunicazione di massa nell’ultimo quarto di secolo ha reso ampiamente invalso l’uso della variante regionale. Forse suona meglio, o, come dicono quelli che parlano bene e scrivono meglio, è un (iper)correttismo.
    Che sia accaduto lo stesso per il mitilo? Magari i finanzieri erano meridionali o, più semplicemente, misogini. Per inciso, illo tempore, quando studiavo una delle lingue che non ho imparato, mi dissero che non sia infrequente imbattersi in muscle per mussel.

  3. 14 luglio 2016 22:11

    Licia:

    @Luigi Muzii anguria / cocomero / melone è l’esempio forse più noto. Da Geosinonimi italiani in ALIQUOT:

    Nel prossimo post ci sarà qualche dettaglio proprio su muscle e mussel.

  4. 15 luglio 2016 02:09

    Watkin:

    Si dice “muscoli” anche in Toscana, se non altro di sicuro nella zona Pisa-Livorno dove vivo. Può questo aiutare i liguri a sentirsi meno soli nella loro battaglia?

  5. 15 luglio 2016 10:49

    Mauro:

    Mi ricorda il citrullus lanatus, il cui equivalente italiano è cocomero, essendo anguria variante lombarda.

    Anguria è da sempre usato anche in Liguria (e in buona parte del nord). È variante/espressione settentrionale, non lombarda.

    Può questo aiutare i liguri a sentirsi meno soli nella loro battaglia?

    Muscoli über alles 😀

  6. 15 luglio 2016 21:03

    Luca Sommacal:

    Tempo fa in Croazia mi è capitato di mangiare sia cozze che quelli che mi sono stati presentati come “muscoli”. In pratica una sorta di cozze ma dal guscio pieno di concrezioni. Da allora non ne ho più sentito parlare. Chissà cosa ho mangiato quella volta…

  7. 17 luglio 2016 11:01

    Elia B.:

    Un’osservazione: l’articolo in La Spezia va declinato, come stabilisce addirittura lo statuto comunale, quindi si dice alla e della Spezia. Comunque noi spezzini (che pronunciamo “spezzino” con la z dolce) lo omettiamo sempre, mentre lo diciamo per altri toponimi di paesi e quartieri che hanno anche loro l’articolo (la Pianta, Le Grazie, il Felettino…)

  8. 18 luglio 2016 01:35

    Mauro:

    @ Luca Sommacal

    Ti garantisco, da ligure di origine istriana, che in Liguria e anche in Istria con muscoli si intendono le cozze e nient’altro.
    Quindi o sei finito in una Croazia non istriana o più probabilmente sei stato imbrogliato.

  9. 18 luglio 2016 22:56

    Licia:

    @Elia, grazie! Ho conosciuto persone della Spezia (!) e so che non usano l’articolo, però ai non spezzini fa uno strano effetto…

Commenti: