Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Parole inglesi nate da errori

Questo video americano usa la facilitazione grafica per spiegare l’origine di pea, cherry,  nickname, alligator e altre parole inglesi nate da interpretazioni errate di altre parole: 

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

In Retroformazione del singolare qualche dettaglio sul meccanismo che ha dato origine a pea e ad altre parole derivate da falsi plurali.

Vedi anche: Paradisi fiscali e parole nate per sbaglio
.

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

2 commenti a “Parole inglesi nate da errori”

  1. 26 aprile 2016 09:01

    Giovanna:

    L’etimologia della parola “burger” si può annoverare tra questi casi? In realtà deriva dall’aggettivo hamburger, amburghese, ma poi si è pensato erroneamente che “ham” si riferisse a prosciutto e così è nato il burger e i vari derivati cheeseburger, fish burger eccetera …

  2. 26 aprile 2016 14:19

    Licia:

    @Giovanna, sì, sono fenomeni di rianalisi, “una ‘reinterpretazione’ di una parola o un costrutto complessi, non giustificata o anche errata sul piano etimologico, spesso consistente in un’arbitraria risegmentazione, o guidata da fattori analogici e da etimologie fantasiose”.