Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Emoji in italiano

#emojitaliano

Mi piace molto #emojitaliano, un nuovo progetto di Francesca Chiusaroli per Scritture Brevi.  Formerà un dizionario italiano delle emoji ed è aperto al contributo di tutti, con tweet per i quali è suggerito questo formato:

[emoji]: parola italiana, parte del discorso, esempio d’uso, #emojitaliano #scritturebrevi 
[ emoji: parola italiana, parte del discorso, esempio d’uso, #emojitaliano #scritturebrevi ]

Preferenze d’uso

emoji di fiori nella rappresentazione di Twitter: tulip, hibiscus, cherry blossom, sunflower, rose, blossomPenso che il progetto fornirà informazioni molto interessanti. Ad esempio, per alcune categorie di emoji è disponibile più di un simbolo e si potranno analizzare le preferenze d’uso. In questo caso, tra i diversi fiori disponibili, qual è il più rappresentativo? Vengono identificati tutti genericamente come “fiore” o distinti in base al loro aspetto, ad es. ibisco e girasole? Intervengono fattori culturali che condizionano l’interpretazione, ad es. quanti italiani riconoscono cherry blossom come cherry blossom, il fiore di ciliegio che ha enorme importanza per i giapponesi?

Variazioni di significato

Il progetto può anche dare indicazioni sulle variazioni di significato che vengono attribuite alle emoji meno comuni o a quelle che si prestano a più interpretazioni, per poi identificare i fattori che le influenzano maggiormente, ad es. culturali, sociolinguistici oppure legati all’interfaccia usata. In Un’emoji parola dell’anno 2015 ho già evidenziato, con vari esempi, che i sistemi operativi, le pagine web e i social media rappresentano alcune emoji in modo diverso: un tweet per #emojitaliano, ad esempio, potrebbe ricevere interpretazioni alternative a seconda di dove viene visualizzato.

Nomi “ufficiali”

Sarei anche curiosa di sapere se c’è corrispondenza tra le parole associate alle emoji nei contributi di #emojitaliano e i nomi descrittivi “ufficiali”, tradotti in gran parte dall’inglese, che appaiono in app e interfacce localizzate.

esempio Windows PhoneIn Descrizioni delle emoji in Twitter ho già fatto vari esempi di nomi inadeguati e incongruenze dovuti a traduzioni poco accurate. Sarebbe interessante confrontare anche i cosiddetti “dizionari” inglesi e italiani usati in quei sistemi di scrittura predittiva che per alcune parole suggeriscono anche emoji.

In particolare, mi piacerebbe sapere a quali parole è associata un’emoji nei diversi sistemi, come sono state scelte (ad es. se sono state incluse tutte le emoji del set Unicode o solo una parte, a seconda della lingua) e soprattutto se c’è coerenza tra i diversi sistemi di scrittura (ad esempio, se scrivo stella o cuore o un aggettivo per un’emozione, quale tra le numerose emoji disponibili viene proposta, ed è la stessa in tutti i dispositivi che hanno questa funzionalità?).     
.

#emojitaliano è un bel progetto con tantissime potenzialità e molti altri spunti di discussione, ma non voglio dilungarmi oltre. Sono molto curiosa di vedere gli sviluppi e che conclusioni ne verranno tratte, ma intanto spero di avervi invogliato a partecipare con un contributo.

Vedi anche:

Da emoticon a emoji (alcune differenze)
Un’emoji parola dell’anno 2015 (lingue diverse, usi e interpretazioni diverse)
Emoji nuova lingua? (risposta breve: no!)
Affinità con i piccoli utenti (da parole a immagini in un programma degli anni ‘90)

Nuovo post: Fraintendimenti emojionali (uno studio conferma che la stessa emoji può venire interpretata in modo alquanto diverso in piattaforme diverse)

Tag: ,

I commenti e i trackback da altri siti sono consentiti.

Un commento a “Emoji in italiano”

  1. 6 luglio 2016 12:54

    Licia:

    Nei dispositivi Apple con iOS, disponibile dal prossimo autunno, una nuova funzionalità, in inglese Tap to replace emoji, permetterà di sostituire le parole con emoji.

    Dal iOS 10 Preview:

    image

    Se si tocca sul tasto che visualizza la tastiera delle emoji, le parole che ne hanno una corrispondente vengono evidenziate e quindi sostituite una alla volta:

    image

    Risultato finale:

    image

    via demodoXalogia

    La strategia è quindi diversa da quella di Windows 10, illustrata nel post, dove invece le emoji vengono associate alle parole digitate.

    È interessante perché studi fatti su vasti corpora di messaggi in inglese dimostrano invece che nella stragrande maggioranza dei casi le emoji vengono aggiunte alle parole e non le sostituiscono, cfr. ad esempio The Linguistic Secrets Found in Billions of Emoji (2016).

    Nuovo post in tema: Emoji, tra segni, gesti e sistemi di scrittura

Commenti: