Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Anglicismi al Festival di Internazionale

locandina del festival

Venerdì 2 ottobre sarò al Festival di Internazionale a Ferrara per In parole semplici, un incontro su anglicismi, calchi e neologismi.

Con Serena di Benedetto (Direzione Generale della Traduzione della Commissione europea) e Bruna Tortorella (traduttrice per Internazionale) discuterò di come tradurre restando dalla parte del lettore.

L’incontro sarà alla Biblioteca Ariostea alle 17. Dettagli nel programma del festival.

Tag: , ,

Non sono consentiti commenti o ping.

4 commenti a “Anglicismi al Festival di Internazionale”

  1. 22 settembre 2015 09:48

    Mauro:

    Si comincia già dal manifesto: weekend invece di finesettimana 🙂

  2. 24 settembre 2015 01:32

    Licia:

    @Mauro, weekend è in uso in italiano dal 1905 (Devoto-Oli), non è più criticabile! Su location, invece, avrei qualcosa da ridire… 😉

  3. 26 settembre 2015 18:27

    Mauro:

    Sul manifesto come pubblicato sul tuo blog c’era “weekend” ma non c’era “location”, quindi non potevo criticarlo 😉

  4. 28 settembre 2015 11:39

    Massimo S.:

    Mi chiedo davvero quanti potessero essere i parlanti l’italiano, nei primi decenni del secolo scorso, a utilizzare ‘weekend’ nei loro discorsi o per iscritto.
    Ma weekend è o no un forestierismo superfluo, visto che, ormai, abbiamo il calco italiano ‘fine settimana’ che mi sembrava, prima del manifesto, persino in gran rimonta rispetto all’inglese (pur con le perplessità del suo genere grammaticale al maschile)?
    Non è che il desiderio di essere ‘internazionali’ e di compiacere gli ospiti stranieri abbia giocato un brutto scherzo ai redattori del manifesto?
    A mio parere ‘fine settimana’ è preferibile in quanto l’andamento tonico dell’espressione suggerisce proprio il sospirato approdo al riposo e/o al divertimento (fisico o intellettuale che sia) dopo giorni di lavoro e di affaticamento… 😉