Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

“evacuer without precipitatation”

Viaggio raramente con Trenord, però ieri è capitato e mentre uscivo ho visto le frasi in inglese di questo avviso, che ho fotografato (malamente) al volo:This compartiment is equipe of a detector of fire. […] In the event of declenchement of audible alarm evacuer the compartiment without precipitatation and come into contact with the crew.

Non riesco a trovare una spiegazione logica per questa traduzione assurda.

Escludo la traduzione automatica perché è poco probabile che in un contesto simile la stessa locuzione venga tradotta in due modi diversi (smoke detector e detector of fire) e che vengano usate parole di altre lingue, come equipe, declenchement ed evacuer dal francese, oltretutto con errori di ortografia (mancano alcuni accenti). Le due occorrenze di compartiment sembrano la scrittura errata dell’inglese compartment e, come già detto in Se la menta parte…, i refusi sono quasi sempre segno di traduzione umana.

Ma il vero mistero è come a qualcuno possa venire in mente di cambiare con calma in senza precipitazione e poi tradurre letteralmente con without precipitatation (un tempo esisteva l’accezione di “fretta” per precipitation anche in inglese, ma ora è del tutto obsoleta).
.

Altri esempi di inglese maccheronico ferroviario in Stazione AV di Bologna: caos sui cartelli

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

7 commenti a ““evacuer without precipitatation””

  1. 25 novembre 2014 09:12

    Wilson:

    Se non sei parte della soluzione, sei parte del precipitato

  2. 25 novembre 2014 09:40

    Luigi Muzii:

    Umana.

  3. 25 novembre 2014 13:53

    Licia:

    @Wilson 😀

  4. 25 novembre 2014 17:06

    Mauro

    @Wilson

    Standing ovation! Cioè, volevo dire, ovazione stante! 😀

  5. 26 novembre 2014 08:40

    Francesco:

    La cosa che trovo incredibile è che sia stato seguito tutto un processo complesso di riproduzione grafica e realizzazione su etichette o targhette destinate a essere apposte alle pareti dei vagoni ferroviari/della stazione, basato su traduzioni maccheroniche della frase italiana di partenza. Pensate solo a quante persone sono state coinvolte per creare questo “gioiello”!

  6. 26 novembre 2014 09:05

    Stefano V.:

    Francesco, le persone coinvolte saranno state 2 o 3…
    Tra cui una che sapeva vagamente usare il computer e ha messo la frase francese in google translator, ma dicendogli che era italiano.
    Secondo me solo così si spiegano gli svarioni

  7. 26 novembre 2014 21:42

    Licia:

    @Stefano, però Google Translate e Bing rilevano automaticamente la lingua. 🙂