Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

assumption e assunzione

Traduzione italiana: Il recente esperimento dell’Islanda ha messo in discussione le assunzioni per cui il processo costituente debba essere opaco e esclusivo.

Testo originale inglese: Iceland’s recent experiment in redrafting its constitution has challenged the assumptions that a constitutional process needs to be exclusive and opaque.

Assunzione di Maria - Guido ReniIn italiano assunzione ha vari significati, tra cui 1 atto che dà inizio al rapporto di lavoro subordinato, 2 presa di possesso o impegno allo svolgimento di un compito importante, 3 elevazione al cielo.

In inglese assumption condivide le accezioni 2 e 3 con l’italiano ma nell’uso più frequente, evidenziato nell’esempio, indica una supposizione, un presupposto o qualcosa che si dà per scontato. In questo senso e nell’accezione 1 (hiring in inglese), assumption e assunzione sono falsi amici.

È invece diventato un prestito camuffato il verbo assumere nel significato di “ammettere come ipotesi”, entrato nel lessico comune attraverso il linguaggio scientifico e probabilmente sospinto anche dal doppiaggese.

Buon Ferragosto / Buona Festa dell’Assunzione!

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

5 commenti a “assumption e assunzione”

  1. 14 agosto 2014 23:07

    Ivo Silvestro:

    Ho qualche perplessità sul prestito camuffato: una breve ricerca in Google Books mostra alcuni esempi di “assumiamo che” nel senso di “ammettiamo come ipotesi che” in testi dell’Ottocento. Ad esempio questo: http://books.google.ch/books?id=tR0kAQAAIAAJ&dq=%22assumiamo%20che%22&hl=it&pg=PA636#v=onepage&q=%22assumiamo%20che%22&f=false

  2. 16 agosto 2014 00:18

    Wilson:

    Anche io non sarei troppo disposto ad accettare, come assunto, il prestito camuffato. 😉

  3. 16 agosto 2014 00:32

    Licia:

    @Ivo, @Wilson, grazie per le osservazioni.

    In effetti la distinzione tra calco semantico (esempio: Sinonimi e Contrari Treccani) e prestito camuffato non è sempre facile da operare: qualche dettaglio in un altro commento.

    Interessante l’esempio da Google Libri, che mi ha suggerito di usare lo stesso corpus con Google Ngram Viewer per un confronto diacronico tra la frequenza di supponiamo che e di assumiamo che:

    Bisognerebbe fare una ricerca più precisa, ma potrebbe essere interessante cercare di capire se l’aumento dagli anni ‘50 in poi è dovuto a traduzioni, e se si tratta di testi scientifici.

  4. 18 agosto 2014 09:48

    Daniele A. Gewurz:

    In effetti l’esempio portato da Ivo è una traduzione e quindi (e lo dico contra domum meam) fa un po’ meno testo. Per controprova, il mio Zingarelli del 1948, che tengo a portata di mano proprio per controprove del genere, non sembra conoscere l’uso di “assumere” nel senso di “ipotizzare”: «Prendere a sé. | Sollevare a sé. | Prendere sopra di sé. | [esempi] | Porre il termine medio nel sillogismo. | Prendere a testo. | […] | Sollevare a grado, dignità.» In particolare, anche l’uso con il significato di “prendere alle proprie dipendenze” è al massimo adombrato in quest’ultimo.
    È interessante l’accezione relativa al sillogismo, che si avvicina vagamente al senso di “ipotizzare”, ma è ben più tecnica.

  5. 19 agosto 2014 00:09

    Licia:

    @Daniele, grazie per i dettagli (e un pizzico di bonaria invidia per il tuo Zingarelli del 1948).