Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Metafore mangerecce “grafiche”

Nel sito del Parlamento europeo si può leggere Spitzenkandidaten, Camembert e #stemfie: tutte le parole delle elezioni europee, una notizia tradotta senza adattamento. Il punto di vista è quello di una persona che osserva le elezioni dal Belgio, dettaglio che però non viene reso esplicito nel testo italiano: l’impressione è che le affermazioni facciano riferimento a tutti i paesi dell’Unione europea.

Si legge, ad esempio, che “i risultati delle elezioni sono stati pubblicati nella forma di un camembert. Il formaggio? Non esattamente. Si tratta di un’infografica semicircolare che mostra la distribuzione dei seggi nell’emiciclo del Parlamento”, ma non mi pare che anche in Italia sia stata usata questa metafora.

So che in francese camembert può essere usato come nome alternativo per il grafico che in italiano è noto come a torta, un calco dall’inglese pie chart (pie può indicare sia una preparazione dolce, come apple pie, che salata, come steak and kidney pie). Si può notare che anche varie altre lingue hanno adottato metafore “mangerecce”, anche se non sempre coincidono con il nome più comune dato a questo tipo di grafici. Qualche esempio da Wikipedia di quelle più comprensibili: pare proprio che il formaggio sia venuto in mente solo ai francesi!

image



L’articolo a cui ho accennato contiene parecchie imprecisioni. Cambiando il codice della lingua nell’URL si possono confrontare le versioni in lingue diverse e si può vedere, ad esempio, che il verbo stemmen è olandese (Dutch in inglese) e non tedesco (deutsch in tedesco) e in ogni caso in italiano non si dice parole che hanno fatto buzz per parole al centro dell’attenzione o in voga in un particolare periodo, cfr. buzz words in inglese.


Aggiornamento: una vignetta di Savage Chickens:

pie chart, donut chart, tart charts, sheperd’s pie chart, tiramisu chart, lobster thermidor chart

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

2 commenti a “Metafore mangerecce “grafiche””

  1. 18 giugno 2014 12:05

    vale:

    Lavoro in Francia e, più precisamente, in Normandia. Quando la prima volta i miei colleghi hanno iniziato a parlare di volantini con camembert, c’ho messo un po’ a capire che intendevano dei grafici a torta!;-)

  2. 23 giugno 2014 16:24

    Licia:

    @vale, grazie per l’esempio. :-)