Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Comunicazione in rosa

In un commento a Il bonifico, un’operazione maschile, Barbara mi ha segnalato alcune linee guida di Corecor Umbria, La comunicazione istituzionale al femminile. Per una comunicazione attenta al genere.

Contengono indicazioni per evitare dettagli che contribuiscono a rafforzare stereotipi nelle comunicazioni su e per le donne. Tra gli aspetti da verificare ci sono questi:

11. Viene sottolineata l’interscambiabilità dei ruoli tra donne e uomini ? Ad esempio, se il messaggio è rivolto alle famiglie, sono rappresentati anche gli uomini nel target? O ancora, gli uomini sono ugualmente rappresentati a impegnarsi nelle faccende domestiche o a prendersi cura in generale del contesto domestico?
12. Nella scelta dei colori si è prestata attenzione ad evitare tutti quei colori che rimandano ad una visione stereotipica delle donne (colori pastello e varie tonalità del rosa)?

Il punto 12 mi ha fatto pensare a La Nuvola Rosa, “un’iniziativa socio-culturale organizzata da Microsoft in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Università La Sapienza”. Ottima idea, ma il nome e l’hashtag #nuvolarosa non mi convincono, proprio per gli stereotipi legati al colore rosa (vedere tutto rosa, dipingere la vita in rosa, cronaca rosa ecc.).

Nella comunicazione dell’iniziativa perlomeno è stata scelta una tonalità vivace e non pastello, ma allora perché non osare e chiamare la nuvola fucsia? È un colore che già dal nome comunica intensità ed energia, grazie anche ad aspetti fonosimbolici (cfr. l’uso della lettera X nei nomi dei medicinali).

Un nome che escluda il colore rosa eviterebbe anche il sospetto di pinkification, un neologismo americano che descrive la “femminilizzazione” a scopo commerciale di prodotti tradizionalmente considerati maschili per renderli più attraenti per le donne.

.
Vedi anche: Donne e grammatica (perplessità sulle campagne per il femminile dei nomi di professione che ignorano sistematicamente altri aspetti più sessisti della comunicazione).

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.