Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Ricambio lessicale

Willy the word decider – Pearls Before Swine

Fa sorridere l’idea di qualcuno che possa decidere a tavolino i cambiamenti lessicali, non solo per l’inglese ma anche per l’italiano, però non è un’ipotesi del tutto fantasiosa se si pensa a molte sostituzioni associabili al politicamente corretto o ai tentativi di combattere il sessismo imponendo forme femminili per i titoli professionali o le cariche istituzionali che ne sono sprovvisti.

A parte alcuni cambiamenti artificiosi, il ricambio lessicale è un fenomeno fisiologico che può passare inosservato ai parlanti se non viene evidenziato attraverso analisi diacroniche. Possono contribuire diversi aspetti di variazione linguistica, tra cui maggior prestigio di una varietà linguistica (regionale, sociale, generazionale ecc.), l’influenza di altre lingue e altre culture (ad es. ora l’inglese e in passato il francese), e tendenze e preferenze di altro genere che portano alcune parole a competere tra loro e in alcuni casi ad avere un ciclo di vita relativamente breve.

Anche nel lavoro terminologico è importante monitorare sostituzioni o assestamenti terminologici e, se necessario, prevedere soluzioni alternative, come nell’esempio del verbo scannerizzare che ormai prevale sulle alternative scandire, scansire, scannerare, scansionare e scannare (dettagli qui).
.

Vedi anche: Ciaspole, ciaspe, racchette da neve… e racchettoni, per un esempio di regionalismo che si è imposto molto rapidamente sulla parola già esistente in italiano.


La striscia, americana, è Pearls Before Swine di Stephan Pastis. Chissà se l’autore ha considerato anche il significato di willy in inglese britannico, l’equivalente di “pisello”.

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.