Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Giudicare con il metro del compasso?

Ivo Silvestro mi ha segnalato questa notizia di agenzia, ripresa da vari media italiani:

 La nuova faida Allen-Farrow metterebbe a rischio le chance di Blue Jasmine a una settimana dal voto dei 6mila giurati degli Oscar. Useranno il metro del compasso morale accanto a quello del valore artistico nel giudicare il film per il quale Woody è candidato per la migliore sceneggiatura e Cate Blanchett, per attrice protagonista?

Ennesimo falso amico: in inglese compass è la bussola e moral compass è un’espressione molto usata come metafora per la propria coscienza o per i valori di riferimento per distinguere il bene dal male. L’analogia è chiara: bussola guida.

compassoLa metafora è un meccanismo che ci fa comprendere un tipo di cosa nei termini di un altro (Lakoff), quindi una metafora senza molto senso dovrebbe far venire qualche dubbio: compasso [strumento di] disegno preciso non è congruente con morale, meno ancora se si aggiunge metro nel significato italiano figurato di criterio soggettivo di valutazione. 

Nei siti dei media italiani si trovano diverse occorrenze di “compasso morale” in notizie tradotte, eppure sono convinta che, anche senza padronanza della lingua di partenza, basterebbero sensibilità per il significato e l’uso delle parole italiane e capacità di osservazione per evitare la maggior parte dei falsi amici.  

Dilbert - moral compass 
Dilbert by Scott Adams

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

2 commenti a “Giudicare con il metro del compasso?”

  1. 4 febbraio 2014 23:28

    Marco B:

    Temo che in questo caso alla poca dimestichezza con l’inglese si sommi anche la cronica diffidenza verso tutto quanto ha a che fare con la matematica. Il cui influsso, si sa, fa perdere la bussola ai giornalisti italiani.

    In effetti compass significa sia bussola, sia compasso. Come si definisce un termine che è un falso amico o no, con due significati sovrapposti?

  2. 5 febbraio 2014 00:30

    Licia:

    @Marco 🙂

    Direi che i due principali significati di compass in inglese, che solo in un caso corrispondono a compasso in italiano, sono un esempio di anisomorfismo.
    Poi per complicare le cose ci sarebbe anche cal(l)iper, in italiano calibro a compasso.