Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

A proposito di Twitter

Nei giorni scorsi [novembre 2013] ha fatto notizia il debutto in borsa di Twitter.

Ne approfitto per ricordare Twoosh e altri twitterismi, dove ho descritto i meccanismi di formazione dei neologismi legati a Twitter, tra cui twittare, twittatore, twittiano, twitterizzazione, twitteggiare, twittabile, twittarolo, twittero (alternativa all’inglese tweep), twittologo, twitter-pensiero, twitteratura…

Altri neologismi in questo elenco che aggiornerò in caso di nuovi post:

tweet   Da glitterati a twitterati (e twitstar)
 Twiplomacy e il prefisso e-
  Twitterologo
  Twitterismi: twintern e twitterista
  Da selfie a selfare / selfarsi (e metaselfie)
  Subtweet → frecciate 2.0
♦  La risemantizzazione di twitter
♦  Trend(ing) topics, nuove “tendenze”
♦  La differenza tra tweetstorm e Twitter storm
♦  Necrotweet: commemorazioni in 140 caratteri

Ho descritto l’origine del nome Twitter in Solo nei giornali, cinguettii inclusi: in inglese il riferimento aviario non è fondamentale ma non se ne rende conto chi in italiano usa cinguettio come sinonimo di tweet.

Su hashtag:

 #hashtag, parola e simbolo (origine, uso comune e terminologia ufficiale)
  Nuova “punteggiatura vocale”: hashtag (in inglese, un insolito uso colloquiale)
  Neologismi: bashtag (hashtag fail, effetti indesiderati e imprevisti di alcuni hashtag)
  #TrovaUnaParolaItalianaPerHashtag (tentativi di terminologia italiana alternativa)
  Le nuove collocazioni di hashtag (nuove metafore e usi figurati)
  Il variopinto mondo degli #hashtag  (flagtag, metahashtag e altri dettagli)
  Lo hashtag, l’hashtag e #ashtag (grammatica, refusi e un hashtag “vulcanico”)
  Tipi di #hashtag (categorizzazione e commento, con tendenze d’uso)
♦  Da hashtag ad hashmeal (formazione di neologismi)

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.