Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

E qui casca l’asino!

Da un commento di Dorotea in Mnemonica ho imparato che in tedesco si chiama Eselsbrücke, “ponte dell’asino”, la frase per ricordare facilmente specifiche informazioni.

Mi ha incuriosita perché invece in inglese l’espressione latina pons asinorum indica un concetto diverso: un punto in una teoria o in una formula che risulta essere un ostacolo insormontabile per i poco esperti. Ed è proprio da questo metaforico ponte degli asini che deriva anche l’esclamazione italiana qui casca l’asino! 

pons asinorum (del tipo a schiena d'asino)

Ponte dell’asino

Cercando conferma all’etimologia ho scoperto che in italiano esiste l’espressione ponte dell’asino e che può avere sia il significato “tedesco” che quello “Inglese”:

“(1) espressione della scolastica con la quale venne chiamata ogni figura che, in aiuto dei meno esperti (onde il nome), tendesse a dare evidenza intuitiva ad astratte relazioni logiche, e ad agevolare così, soprattutto, la ricerca del termine medio di un sillogismo;
(2) l’espressione è usata in altre discipline per indicare punti di particolare difficoltà, come, in matematica, il 5° teorema del libro I di Euclide”  [ Vocabolario Treccani ]

pons asinorum WikipediaOrigine di pons asinorum nell’accezione inglese

Secondo Wikipedia in inglese la rappresentazione grafica del teorema di Euclide (in un triangolo isoscele gli angoli alla base sono uguali) può far pensare a un ponte, del tipo noto in italiano come a dorso / a schiena d’asino. In alternativa, si spiega l’espressione associando il teorema a un ostacolo o a uno scoglio che, se superato, si trasforma in un metaforico “ponte” per riuscire a comprendere geometria ancora più complessa.

Origine di Eselsbrücke in tedesco

Secondo Wikipedia in tedesco anche Eselsbrücke deriva dal latino pons asinorum, ma con riferimento ai ponticelli che venivano costruiti per fare attraversare i corsi d’acqua agli asini (che altrimenti, per paura dell’acqua, si rifiutavano di guadarli), quindi “ponte” come metafora di una via alternativa per raggiungere la meta; pare inoltre che agli asini non si riesca a far attraversare un ponte che non appaia sufficientemente sicuro e quindi un ponte “testato” darebbe la tranquillità di poter ricordare correttamente le informazioni. Altri invece vedono un’associazione alla pigrizia degli asini, quindi Eselsbrücke come “ponte” per studenti pigri. Anche altre lingue, tra cui olandese e svedese, hanno un’espressione equivalente, usata con la stessa accezione del tedesco.

In italiano, anche se l’etimologia non è del tutto chiara e ponte dell’asino è ambiguo, non credo ci siano dubbi su cosa si intenda con “asino” quando si dice qui casca l’asino!


Vedi anche: Relatività linguistica e suffisso inglese –ette (diverse risposte emotive alla parola per “ponte” in chi parla tedesco e spagnolo).

Tag: , ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Un commento a “E qui casca l’asino!”

  1. 28 ottobre 2013 10:20

    Mauro:

    Interessante.
    Pur vivendo in Germania e sapendo il tedesco, non conoscevo l’origine di “Eselsbrücke”.
    Grazie! Anzi… Danke! :)
    Saluti,
    Mauro.