Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Nei cieli fulmini e lune “blu”

Un’espressione idiomatica ricorrente ieri è stata un fulmine a ciel sereno, pronunciata dal cardinal Sodano in reazione alle dimissioni di papa Benedetto XVI e poi associata alle foto del fulmine che qualche ora dopo, per un’insolita coincidenza, ha colpito la basilica di San Pietro. Anche i media di lingua inglese hanno subito rispolverato l’espressione corrispondente, a bolt from the blue.

The Guardian - Bolt from the blue: Pope's resignation shocks church

Blue moon

A proposito di blue, che in inglese è il colore del cielo sereno (quindi molto più chiaro del nostro blu), è molto raro ma può succedere che la luna assuma una colorazione azzurra, da cui l’espressione inglese once in a blue moon, analoga all’italiana a ogni morte di papa*.

Nell’inglese americano si chiama blue moon anche una seconda luna piena nello stesso mese, altro fenomeno poco frequente, ma è un’accezione più recente (e dovuta a un errore di interpretazione di un nome usato in un almanacco: dettagli in What Is A Blue Moon? e in Blue moon).

 immagine: calendario con rappresentazione grafica di due lune piene che cadono nello stesso mese
Immagine: Blue moon. A full moon that hits twice in a calendar month


* Seguo l’esempio di .mau. in proverbi aggiornati: anche l’espressione a ogni morte di papa potrebbe essere attualizzata in a ogni dimissione di papa.
 

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

6 commenti a “Nei cieli fulmini e lune “blu””

  1. 12 febbraio 2013 10:24

    .mau.:

    una curiosità sul detto: ricordo che Douglas Hofstadter si arrabbiò molto quando in Concetti fluidi e analogie creative i traduttori originali “tradussero” “once in a blue moon” come “a ogni morte di papa”, cosa che a me sarebbe sembrata naturale.

    (in realtà la cosa è più complicata: il gioco di parole proseguiva dopo e c’era una frase pronunciata dall’autore stesso. Hofstadter si era arrabbiato perché gli era stata attribuita una frase che lui non aveva mai pronunciato…)

  2. 12 febbraio 2013 10:35

    Licia:

    @.mau., immagino la spiegazione sia nel problema del gioco di parole, però può anche darsi che si fosse preoccupato del riferimento al papa: noi lo usiamo anche in altre espressioni idiomatiche e non ci facciamo caso perché fa parte della nostra cultura, al di fuori della quale potrebbero invece venire attribuite accezioni che a noi non verrebbero mai in mente.

  3. 12 febbraio 2013 15:41

    Francesco:

    Sulla stessa scia ieri pensavo proprio a “dimesso un papa se ne fa un altro”! 🙂

  4. 12 febbraio 2013 19:03

    Suom(I)taly:

    Più che una versione aggiornato trovo che l’espressione “ad ogni abdicazione di papa” possa essere usata per un evento ancora più raro. 🙂

  5. 13 febbraio 2013 12:26

    medicivalencia:

    In spagnolo noi possiamo usare un’altra espressione come “de uvas a peras” (“da uva a pere” perchè il momento in cui si raccolgono i due frutti e’ molto diverso.

  6. 16 febbraio 2013 11:35

    Licia:

    @Suom(I)taly 😀 (eppure c’è chi ha riportato la notizia facendo confusione tra dimissioni e abdicazione).