Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Pericoli sull’Appennino bolognese

pericolo coniglio?I segnali stradali di forma triangolare con un vertice rivolto verso l’alto hanno un significato conosciuto anche da chi non ha la patente: “preavvisano l’esistenza di pericoli, ne indicano la natura e impongono ai conducenti di tenere un comportamento prudente” [art. 39 del codice della strada].

Ma che pericolo può incombere lungo la strada dell’Appennino bolognese dove è stato fotografato questo cartello? L’autore della foto continua a domandarselo.

L’unica conclusione possibile è che l’animale sia un coniglio perché le lepri convenzionalmente sono rappresentate snelle e in movimento, ma non è chiaro cosa simboleggi quella specie di braccio teso verso il basso. È d’obbligo la prudenza!

Vedi anche: Segnali di globalizzazione

Tag: , ,

Non sono consentiti commenti o ping.

10 commenti a “Pericoli sull’Appennino bolognese”

  1. 12 ottobre 2012 12:05

    Nautilus:

    Non saprei dire se il codice della strada consenta o meno un certo livello di personalizzazione della segnaletica stradale, ad esempio mediante l’utilizzo di una simbologia ausiliara. In questo caso bisognerebbe capire se la diffusione di questo cartello è limitata a numero ristretto di comuni e contattarne le amministrazioni per una richiesta di chiarimento. Il segnale che riporti, però, mi fa più che altro pensare a uno scherzo.

  2. 12 ottobre 2012 12:19

    Licia:

    @Nautilus, il regolamento del codice della strada dice che è vietato l’uso di segnali diversi da quelli previsti nel regolamento (salvo quanto esplicitamente autorizzato) e che sul retro di ogni segnale va indicato l’ente o l’amministrazione proprietari della strada, chi ha fabbricato il segnale, l’anno, numero di autorizzazione ecc., quindi se si vede un cartello insolito, bisogna osservarlo su entrambi i lati. 🙂

  3. 12 ottobre 2012 12:20

    ArgiaSbolenfi:

    E se fosse un cardinale seduto, anziché un coniglio? 🙂

  4. 12 ottobre 2012 12:22

    Licia:

    😀
    In effetti i porporati sono sempre ben pasciuti!

  5. 12 ottobre 2012 12:42

    Francesco:

    Mi sembra un coniglio con in mano una doppietta… 😀

    Il cartello mi ha ricordato il mitico “attraversamento rane”, ma più presumibilmente si tratta di un’opera artistica!

  6. 12 ottobre 2012 12:53

    Licia:

    @Francesco, in effetti sul cartello (a sinistra della figura) c’è anche un foro sospetto!

    Grazie per i link, a cui aggiungo i cartelli Animal crossing e Critter crossing fotografati da Silvia Pareschi negli Stati Uniti.

  7. 12 ottobre 2012 13:56

    Licia:

    Visto che siamo in tema… Un altro cartello con protagonista un animale era quello descritto qui, anche se in questo caso non si tratta di un segnale di pericolo ma di divieto:

  8. 12 ottobre 2012 15:15

    Luca:

    Questa è la famosa lepre all’ingrasso di Rodiano (http://www.panoramio.com/photo/13892356 ); se guardate bene la foto, più avanti sulla sinistra, troverete anche la segnaletica indicante la polenta. 🙂

  9. 12 ottobre 2012 15:27

    Licia:

    Grazie Luca, mistero chiarito?!? In effetti un eccesso di polenta e carne (grassa) può essere un pericolo per le coronarie. 😉

  10. 15 ottobre 2012 10:12

    .mau.:

    è un coniglio che sta giocando a morra.