Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Le domande di sicurezza del MIUR

Un dettaglio dalla pagina di registrazione alla consultazione pubblica sul valore legale del titolo di studio indetta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca:

Elenco opzioni, di cui la prima è relativa al cognome da nubile della madre (Grazie a Marta per la segnalazione)

I responsabili del sito dovrebbero aggiornarsi: in Italia le donne non cambiano cognome con il matrimonio, quindi chiedere il cognome da nubile come domanda per il recupero della password non ha molto senso. È una traduzione letterale (non localizzata) di una stringa ormai obsoleta: anche in inglese, ormai da tempo, si evita di usare What is your mother’s maiden name?, come dicevo in Il cognome delle donne, una questione di sicurezza.

Curiosa anche la quinta domanda, la data di nascita del tuo ragazzo/a, perché ristretta a partecipanti di età e situazione sentimentale specifiche.
.

Vedi anche: Quando la grammatica è un’opinione… (il comunicato del MIUR sul famigerato tunnel tra CERN e Gran Sasso) ed Errori con gli accenti: colpa di computer e cellulari?

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

3 commenti a “Le domande di sicurezza del MIUR”

  1. 23 aprile 2012 19:50

    Nautilus:

    E vogliamo parlare dell’apostrofo al posto dell’accento?

  2. 24 aprile 2012 14:51

    Licia:

    @Nautilus, infatti, poteva essere accettabile 25 anni fa, ma ora non ci sono scuse! Tra l’altro sto scoprendo proprio in questi giorni che in Italia è praticamente impossibile comprare laptop con tastiera* e sistema operativo diverso dall’italiano, anche delle marche più note, quindi nella maggior parte dei computer usati in Italia i tasti con le lettere accentate sono ben visibili: non si può ignorare che ci sono ben più di 26 lettere!

    * io sono abituata alla tastiera inglese, però la voglio anche “fisica” perché le scritte diverse sui tasti confondono comunque se si guarda la tastiera.

  3. 24 aprile 2012 19:11

    Gabriella:

    e vogliamo parlare di “quale è” invece di qual è? Avevano dubbi sull’apostrofo, che non va messo? 🙂
    (è il Miur, signori…)