Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Forensic e forense

The IATE term of the week di questa settimana è forensic psychologist, un professionista che lavora in ambito giudiziario o penale, in italiano psicologo forense (il termine è apparso nei media in seguito al processo all’attentatore norvegese Anders Breivik).

Sarei curiosa di sapere se, incontrando i termini per la prima volta, un italiano e un inglese senza conoscenze specifiche possano dare un’interpretazione diversa dell’aggettivo.

Lessico specifico e lessico generico

Nel lessico specifico (terminologia) di settori specializzati, ad es. giuridico, sia forense in italiano che forensic in inglese sono associabili a due diversi concetti. Nel lessico generico (parole) si può invece notare che in ciascuna lingua prevale uno dei due significati: 

1 che concerne l’attività giudiziaria [significato prevalente in italiano]
2 relativo all’uso di metodi scientifici per identificare i mezzi e le modalità con cui sono stati compiuti delitti [significato prevalente in inglese; nell’italiano comune si tende a usare altri aggettivi, cfr. medicina legale, polizia scientifica ecc.]

Dove lavorano il forensic psychologist e lo psicologo forense?

Attingendo solo alle proprie conoscenze del lessico generico, mi domando se una persona di lingua inglese pensi al ruolo di forensic psychologist come a qualcuno che opera in contesti simili a quelli della serie televisiva CSI (2), e se invece un italiano associ uno psicologo forense soprattutto alle aule di un tribunale (1).

Traduzione specializzata e traduzione generalista

In una traduzione, questo tipo di differenze lessicali potrebbe richiedere strategie diverse in base al contesto e al tipo di comunicazione (e quindi all’utente finale):

nessun intervento nel caso di comunicazione specialistica;
esplicitazione nel caso di comunicazione generalista, per evitare potenziali ambiguità o interpretazioni non corrette nella lingua di arrivo. 
.

Vedi anche: Terminologia e utente tipico

Aggiornamento luglio 2013 – Alcune note su linguistica forense e stilometria forense in Detective linguisti(ci).


Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

4 commenti a “Forensic e forense”

  1. 21 aprile 2012 09:57

    maxxfi:

    (en.)wikipedia ha una pagina che spiega il termine.

    Tra l’altro ha una nota riguardo alla tua osservazione ‘forensic come CSI ?’:
    In modern use, the term “forensics” in the place of “forensic science” can be considered correct as the term “forensic” is effectively a synonym for “legal” or “related to courts”. However the term is now so closely associated with the scientific field that many dictionaries include the meaning that equates the word “forensics” with “forensic science”.

    L’articolo ha anche una interessante colonna su altre attività ‘forensic’. P.es. cosa viene in mente sentendo parlare di ‘forensic arts’… e come tradurre il termine?

  2. 21 aprile 2012 11:41

    Licia:

    @maxxfi, grazie. Molto interessante l’esempio di Forensic arts, non l’avevo mai sentito e il significato non è certo immediato.  E poi evidenzia un’altra differenza linguistica: art(s) e artist in inglese e arte/i e artista in italiano non sono del tutto equivalenti, anzi, possono essere falsi amici.

    PS Ho aggiunto il link alla voce di Wikipedia direttamente al tuo commento.

  3. 28 aprile 2012 10:02

    Daniele A. Gewurz:

    A proposito del diverso uso di “artist” rispetto ad “artista”, per esempio una “artist’s impression” è tutto tranne che un'”impressione d’artista”.

  4. 28 aprile 2012 11:41

    Licia:

    @Daniele, penso proprio di averlo letto su qualche giornale italiano, probabilmente al plurale. Me lo segno per il post che prima o poi vorrei fare sull’argomento.