Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Il primo giovedì dell’anno

Oggi è il primo giovedì dell’anno, giorno significativo perché fa classificare la settimana in cui si trova come la settimana numero 1 dell’anno, perlomeno nei paesi che seguono lo standard ISO 8601, come l’Italia e la maggior parte dei paesi europei.

Non è comunque l’unico criterio e altrove vengono adottate convenzioni diverse: tabella prima settimana  [tabella da Wikipedia]

Queste informazioni sono ben note a chi si occupa di localizzazione perché fanno parte del concetto di locale. In ambiente Windows, ad esempio, sono previste tre impostazioni:

sistema ISO”: la prima settimana dell’anno è la prima settimana con il giovedì
sistema USA”: la prima settimana dell’anno è la settimana del primo gennaio
altro”: la prima settimana dell’anno è la prima settimana completa di 7 giorni
.

Vedi anche: Date e localizzazione (anche senza traduzione)

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

8 commenti a “Il primo giovedì dell’anno”

  1. 7 gennaio 2012 20:49

    Rose:

    Io conoscevo l’ISO 9000, per la certificazione della qualità 😉

    E come fa Windows con l’anno diverso? Quello cinese, per esempio, che nel 2012 inizia il 23 gennaio. O quello ebraico, secondo il quale, siamo nel 5772.

  2. 8 gennaio 2012 08:03

    Rose:

    Naturalmente, la risposta è compresa nell’ampio post sulla localizzazione, globalizzazione etc. in cui tra le altre cose è detto: “È quindi fondamentale che nello sviluppo di software vengano applicati interventi di globalizzazione che consentano di utilizzare correttamente le impostazioni in uso nel proprio paese, indipendentemente dalla lingua del prodotto stesso.” ok, ok.
    Tuttavia, in ambito commerciale, immagino che un paese come la Cina si adatti ai criteri dei paesi dove opera. Allora, che fanno? usano dei software per il mercato interno e altri per quello estero?

    … Roooose, ma è ovvio!

  3. 8 gennaio 2012 23:36

    Licia:

    @Rose: per quel che riguarda il calendario, fa parte del concetto di locale, quindi in Windows c’è l’opzione di scegliere anche calendari diversi da quello gregoriano se sono in uso per quello specifico locale: per l’Italia e l’italiano è previsto solo il calendario gregoriano ma per altre lingue, come ad esempio hindi, cinese, giapponese, coreano ecc. sono disponibili opzioni aggiuntive. Alcuni link per saperne di più: Cambiare il tipo di calendario utilizzato da Windows (vale per Windows 7 ma ci sono opzioni simili nelle versioni precedenti di Windows; locale=impostazioni locali), Visualizzazione delle date Hijri (come aggiungere il calendario islamico, che è un calendario lunare) e Visualizzare un calendario alternativo (come usare contemporaneamente due calendari in Outlook).

    Per il software cinese, non so se ho capito bene la domanda ma provo a fare un esempio più vicino a noi: se apri una cartella che contiene un file creato il 9 gennaio 2012 in un sistema operativo con le opzioni predefinite per italiano (Italia), la data associata al file apparirà nel formato 09/01/2012; se però le opzioni sono quelle per italiano (Svizzera), la data sarà 09.01.2012 e lo stesso file in un computer con impostazioni per inglese (Stati Uniti) mostrerà invece la data 01/09/2012. Questo tipo di informazioni vengono gestite dal sistema e visualizzate correttamente in base al tipo di locale. Puoi fare delle prove cambiando le impostazioni nel tuo sistema operativo (dal Pannello di controllo in Windows; per dettagli vedi la Guida).

  4. 9 gennaio 2012 16:49

    Rose:

    Grazie, Licia. E per l’alfabeto diverso, si imposta allo stesso modo? Perchè una ragazza russa che conosco scrive ai parenti dal pc italiano, trasponendo i suoni russi nei nostri caratteri. Non so cosa ricevano dall’altra parte, ma dice che si capiscono. Dasvidania. 😀

  5. 9 gennaio 2012 17:05

    Licia:

    @Rose: immagino che la tua conoscente digiti direttamente i caratteri dell’alfabeto cirillico usando la tastiera russa dal computer “italiano” (senza dover operare alcuna traslitterazione) e poi ritorni alla tastiera italiana se deve scrivere con l’alfabeto latino. Per vedere come si fa: Modificare il layout di tastiera e Barra della lingua.

  6. 9 gennaio 2012 18:24

    Rose:

    Io gliel’ho visto fare, capisci? E’ vero che si trattava di un breve messaggio e che probabilmente si sentono più che altro con skype. Del resto, lei ne sa meno di me di computer (che è tutto dire). Ma le passerò le tue indicazioni. Grazie anche da parte mia. Mi è capitato di dover scrivere dei versi in greco antico e di ricorrere sempre a “inserisci simbolo”. Una pizza! Inoltre, a distanza di tempo, sul file le lettere sono cambiate. Mo’ provo a farti un breve copia-incolla di come sono diventate:

    ÒEro~ dhu|tev m¾oj lusimevlh~ dovnei
    glukuvpikron ajmavcanon o[rpeton .

    “Ancora eros che fiacca le membra
    mi assilla, invincibile, insinuante creatura dolce amara”.

    Sono due versi di Saffo. Io avevo inserito i caratteri in greco e, dopo diversi mesi, erano diventati come vedi. Il file è lunghetto e non ho ancora trovato la voglia di riscriverlo. Dici che potrei farlo con la modifica del layout di tastiera?

  7. 9 gennaio 2012 18:44

    Licia:

    @Rose, per il tuo problema possono esserci varie cause, ad esempio può dipendere dalle impostazioni del browser, dalle impostazioni del tuo sistema operativo o dai tipi di carattere (font) installati e usati, che devono supportare UNICODE e/o il set di caratteri che inserisci.

  8. 10 gennaio 2012 08:00

    Rose:

    Grazie, Licia. Farò delle prove.