Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

“Riforme impressionanti”? Beh, non esageriamo…

Alcuni titoli di quotidiani italiani sull’incontro di Merkel, Monti e Sarkozy ieri a Strasburgo:

Merkel-Sarkozy, fiducia a Monti. “Riforme impressionanti
Merkel e Sarkozy incontrano Monti. “Impressionanti sue riforme strutturali”
Elogi all’Italia: riforme impressionanti
Merkel: riforme «impressionanti».

In tedesco l’espressione usata è sehr beeindruckend, che equivale all’inglese very impressive. Non mi stupirei se in italiano fosse stato usato impressionante (“che provoca turbamento”, “che desta grande stupore”) proprio facendo riferimento alla traduzione in inglese*, ad es. nel sito dell’ANSA la notizia in italiano è apparsa solamente dopo quella in inglese, su cui sembra basata. 

L’aggettivo inglese impressive esprime ammirazione ed è spesso un falso amico. In italiano sarebbe stato più corretto dire che Angela Merkel è rimasta positivamente impressionata (cfr. impressionare).

Aggiornamento febbraio 2012 – L’Italia fa passi impressionanti (non sempre i dizionari bilingui sono affidabili)

Aggiornamento ottobre 2013: Letta fa paura: Obama impressionato!

Aggiornamento marzo 2014: Merkel incontra Renzi e si dichiara sehr beeindruckt (“positivamente impressionata”) ma i media italiani titolano ancora una volta “riforme impressionanti”.

.
* Non sarebbe la prima volta, basti pensare al clamoroso errore dei germogli di soia.
.

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

14 commenti a ““Riforme impressionanti”? Beh, non esageriamo…”

  1. 25 novembre 2011 14:56

    Silvia Pareschi:

    L’ho sentita da poco alla radio, e anche se decisamente c’era qualcosa che non mi tornava (soprattutto perché di riforme in pratica non ne sono ancora state fatte), non avevo collegato quello strano “impressionante” a “impressive”. Grazie!

  2. 25 novembre 2011 15:17

    Licia:

    @Silvia, appunto, com’è possibile che tutti questi giornalisti scrivano “riforme impressionanti” senza rendersi conto che forse c’è qualcosa che non va e che sarebbe il caso di approfondire? Se non altro dovrebbero sapere che Angela Merkel non è portata all’iperbole come invece certi politici nostrani…

    Sarei proprio curiosa di sapere se per tutti all’origine ci sia lo stesso comunicato d’agenzia.

  3. 25 novembre 2011 19:12

    rossa:

    oddio, a volte mi stupisco di me! ho pensato subito che dovesse essere “impressive”!

  4. 25 novembre 2011 19:23

    Licia:

    🙂

  5. 26 novembre 2011 07:57

    Rose:

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/english/2011/11/24/visualizza_new.html_14750984.html

    Merkel lauds Monti reforms
    ‘Impressive structural moves’ German chancellor says

    Sono d’accordo che se applichiamo l’aggettivo alla Merkel, sia meglio dire che la signora è rimasta “positivamente impressionata”, ma se lo applichiamo alle riforme, come nell’ espressione originale dell’ANSA, cosa sarebbe più appropriato?

  6. 26 novembre 2011 09:26

    Licia:

    @Rose, ad esempio, notevoli, comunque direi che anche in tedesco l’accento non è tanto sulle riforme quanto sull’impressione che hanno fatto su chi parla.

  7. 26 novembre 2011 11:11

    Luigi Muzii:

    Google Translate propone “Le misure per aumentare la competitività e la crescita economica, chiamato Merkel come ‘molto impressionante’.” Dal punto di vista dell’efficacia comunicativa, per un giornalista, tanto più per i nostri, non fa molta differenza. Forse è il caso di cominciare a fare i conti con la realtà…

  8. 28 novembre 2011 11:26

    .mau.:

    credo che “impressionante” stia prendendo in italiano il significato inglese, un po’ come “realizzare” nel senso di “accorgersi”.

  9. 28 novembre 2011 11:54

    Licia:

    @.mau. mah, credo che per ora succeda solo tra chi ha a che fare con l’inglese ma non riflette troppo sul significato delle parole. Secondo me la maggior parte delle persone che ha letto la notizia ha pensato che fosse una conferma del “lacrime e sangue” di cui si è tanto parlato ultimamente.

    A me pare che un calco semantico come realizzare abbia senso perché una parola italiana preesistente cambia significato (o meglio, ne aggiunge uno, derivandolo da una parola straniera, per designare un concetto completamente diverso) e proprio per questo non c’è ambiguità. Nel caso di impressionante, invece, si tratterebbe di sfumature: il nuovo significato “che si fa notare” coesisterebbe con quello originale di “che si fa notare in maniera intensa, provocando una reazione emotiva”, creando non poche ambiguità.

    Mi piacerebbe se chi usa la lingua per professione, come i giornalisti, facesse più attenzione al significato delle parole, o perlomeno cercasse di evitare accezioni non ancora standardizzate e che quindi potrebbero creare confusione (comunque non sono l’unica a pensarlo: tra le lettere pubblicata in La Stampa sabato ce n’era proprio una su impressionante).

    Aggiornamento 30 novembre: mi è stato mandato il link a una lettera pubblicata ieri dal Corriere della Sera, La Merkel tradotta, che si fa notare anche perché nella risposta di Sergio Romano c’è un errore di ortografia (una h di troppo) nella parola tedesca…

  10. 1 dicembre 2011 01:56

    VaFirenze:

    Ho visto l’altro giorno ballarò e c’era un inviato che faceva domande ai nuovi ministri riferendosi all “impressive” della “Merkel” tradotta con l’aggettivo “impressionante” ( detto dal giornalista in tono e senso negativo)…ma io mi dico, confermato ancora una volta che Italia siamo dei caproni che non sanno l’inglese, ma i giornalisti che fanno servizi per programmi della tv pubblica che vanno in onda in prima serata in tutta la nazione, prima di sparare caxxate potrebbero comprarsi un vocabolario e controllare il significato delle parole….IMPRESSIVE in inglese vuol dire: di grande effetto o impressionante ma in senso POSITIVO… che vergogna. Mi meraviglio di Floris

  11. 1 dicembre 2011 13:02

    Gesualdo Gustavo:

    Nessuna riforma potrà mai realizzarsi in italia se non si elimina il potere mafioso e la corruzione politica e burocratica.
    http://www.ilcittadinox.com/blog/riforme-strutturali-e-liberalizzazioni-vademecum.html

  12. 3 dicembre 2011 12:27

    Silvia Pareschi:

    Eccone un altro! Adesso anche Napolitano è impressionante:
    http://affaritaliani.libero.it/politica/napolitano-il-new-york-times031211.html

  13. 3 dicembre 2011 12:40

    Licia:

    @Silvia, no comment!!!!

    Ho appena fatto una ricerca e ho visto che la notizia sta rimbalzando in qua e in là. Che l’agenzia responsabile stavolta sia Adnkronos?

    Frase originale del New York Times: “His performance was all the more impressive in that the Italian presidency is a largely symbolic office, with no executive power”.

  14. 9 febbraio 2012 19:40

    Licia:

    Sembra proprio che ciò che fa Monti sia condannato ad essere descritto come impressionante. La Stampa oggi ha pubblicato un’intervista con Barack Obama.

    Titolo del testo originale inglese:

    Titolo della traduzione italiana:


    Aggiornamento: su Twitter il direttore di La Stampa, Mario Calabresi, aveva risposto a chi gli aveva chiesto se "impressive" non fosse "notevole", "più che "impressionante":

    cito vocabolario su "Impressive": "Notevole; imponente; che fa colpo; impressionante (ma non nel senso di emozionante)… 

    abbiamo scelto di tradurre Obama con "passi impressionanti" perché il senso è che sono notevoli ma fanno anche colpo, impressione

    Secondo è una conferma che me si fa un po’ troppo affidamento sui dizionari bilingui, che non sempre sono affidabili (cfr. i commenti a idiosyncrasy <> idiosincrasia), mentre sarebbe preferibile confrontare le definizioni di un dizionario monolingue nella lingua di partenza e di uno nella lingua di arrivo per capire se due parole apparentemente simili hanno effettivamente le stesse connotazioni.