Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

L’evoluzione della parola doodle

doodlesIl sostantivo inglese doodle è formato da una sequenza di lettere che gli danno un aspetto di tipica parola inglese. Pensavo fosse in uso da molto tempo e invece il significato moderno di “scarabocchio / ghirigoro / disegnino fatto soprappensiero” è alquanto recente (per il dizionario Merriam Webster la prima occorrenza attestata è del 1937).

L’etimologia è abbastanza incerta ma sia Online Etymology Dictionary che Collins English Dictionary ritengono che doodle fosse una forma dialettale riconducibile al verbo dawdle nel senso di “perdere tempo”, “oziare”, oppure vada fatta risalire al sostantivo doodle che nel XVII secolo significava “sempliciotto”, “sciocco” (Oxford Dictionaries riporta solo questa etimologia).

Credo però che ora, in particolare tra persone che non sono di madrelingua inglese, doodle faccia pensare innanzitutto ai logo personalizzati di Google. In questo caso non si tratta di semplici disegni ma di elaborazioni grafiche anche interattive (ad es. chitarra e Pac-Man) che possono richiedere l’intervento di programmatori ed esperti vari: ne parlava ieri Where Do Google Doodles Come From? illustrandone storia e processo creativo.

Google_Doodle_Pi_Day

Considerate le origini, per la parola doodle è stata un’evoluzione davvero notevole! Nel significato più recente (Google) è un esempio di terminologizzazione e, come prevedibile, in italiano si è optato per il prestito doodle.

Sarei però curiosa di sapere se i terminologi italiani di Google abbiano mai considerato un sinonimo letterario di ghirigoro che ha una vaga assonanza con il nome del marchio: girigogolo (anche ghirigogolo).


Aggiornamento 17 agosto 2011: doodle non va confuso con la parola doddle, usata soprattutto nell’espressione “it’s a doddle” per descrivere una cosa molto facile da fare, sicuramente non il caso della dimostrazione dell’ultimo teorema di Fermat, protagonista di questo doodle (e di un libro molto piacevole, Fermat’s Last Theorem):

 

Aggiornamento agosto 2012: sull’argomento, un articolo dettagliato della BBC, Google’s doodles: Who’s behind them?

Tag: , , ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.