Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

NOM NOM NOM!

Nel mondo anglosassone è di nuovo stagione di parole dell’anno. Inizia il New Oxford American Dictionary scegliendo refudiate, strafalcione molto discusso di Sarah Palin (involontaria parola macedonia formata da refute e repudiate).

Più interessanti da un punto di vista non americano le altre parole prese in considerazione: bankster, double-dip, crowdsourcing, retweet, webisode e vuvuzuela (per i dettagli, c’è un articolo in Il Post).

A me ha colpito molto che nell’elenco appaia anche nom nom nom, un’esclamazione che ha dato origine a sostantivo, verbo e aggettivo per descrivere cibo particolarmente appetitoso o l’apprezzamento di chi lo mangia.

om nom nom nomDeriva da una delle frasi preferite di Cookie Monster, personaggio dei Muppet che è noto da più di quarant’anni, però a quanto pare l’espressione nom nom nom nella sua forma scritta ha avuto una diffusione virale solo ultimamente grazie a lolcat e umorismo simile.

Ennesimo esempio di creatività della lingua inglese? A me ricorda tanto il nostro italianissimo gnam gnam, che il Vocabolario Zingarelli fa risalire al lontano 1868!

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

Vedi anche:

Cinepanettoni e parole dell’anno 2008  
Ancora sulle parole dell’anno [2008]  
Parole dell’anno "tecnologiche" negli USA [2009] 
Parole dell’anno… e per gli anni [2009]

Tag: , ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.