Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Come riconoscere le lingue europee

A field guide to the main languages of Europe - Spot that language and tell it apart from othersUna breve pubblicazione della Commissione europea, A field guide to the main languages of Europe, dà indicazioni su come identificare rapidamente 98 lingue europee, in particolare come distinguere quelle che possono sembrare molto simili. Ad esempio, vengono indicate queste differenze tra testi scritti in ceco e in slovacco:

Caratteri comuni a entrambe le lingue:
č, ď/Ď, ň, š, ť/Ť, ý, ž 
Caratteri usati in ceco ma non in slovacco: ě, ř, ů
Caratteri usati in slovacco ma non in ceco: ä, ĺ, ľ/Ľ, ô, ŕ

Compilare queste guide non è banale, non solo per il numero di persone coinvolte ma soprattutto per il numero di revisioni necessarie, durante le quali capita di scoprire che caratteristiche ritenute uniche per la propria lingua siano invece presenti in altre lingue e quindi si devono trovare esempi alternativi e verificare nuovamente che non causino ambiguità di interpretazione.

Gli esempi vanno inoltre modulati in base ai destinatari, ad es. è utile indicare parole brevi e distintive che hanno un’alta frequenza nel testo di una lingua, scegliendo le quali va fatta particolare attenzione: la differenza tra la terza persona singolare dell’indicativo del verbo essere in italiano [ è ] e in portoghese [ é ], ovvia per un traduttore, potrebbe non essere così palese per un tecnico americano (e forse neanche per qualche nostro connazionale!).

Vedi anche: Accenti gravi e acuti in italiano

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

2 commenti a “Come riconoscere le lingue europee”

  1. 4 novembre 2010 13:27

    .mau.:

    togli il “forse” 🙂

  2. 4 novembre 2010 14:52

    Mara:

    Sono d’accordo con mau. 🙂
    Non ho mai studiato portoghese

    m