Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

L come…

È noto che i gesti italiani* incuriosiscono molto gli stranieri. Altrettanto singolari possono essere alcuni gesti usati in altri paesi, eloquenti per chi li condivide ma spesso oscuri per chi non fa parte di quella cultura. Un esempio nella striscia di Dilbert di ieri:

In America settentrionale, il gesto fatto con pollice e indice della mano destra sulla fronte, a simboleggiare la lettera L, significa loser (“perdente” nel senso di “fallito”, “sfigato”).

poster del film LoserSembra sia nato in Canada all’inizio degli anni ‘90 e si sia poi diffuso grazie al film Ace Ventura: Pet Detective, dove veniva ripetutamente usato dal protagonista Jim Carrey, e poi ad altri film tra cui la commedia romantica Loser (2000), che dava grande risalto al gesto nel materiale promozionale del film (ho fatto una ricerca veloce: appare anche nella versione italiana, uscita con il titolo American School. Sarei curiosa di sapere se e come è stato “localizzato” il riferimento al gesto americano, ma questo non è proprio il mio genere di film e dubito che mi capiterà di vederlo…).

Il gesto appare anche in fumetti e strisce comiche, come in questo esempio di Stone Soup, con la protagonista derisa perché non sa come mandare un SMS (in inglese text):

Stone Soup - 21 novembre 2009             luddite = luddista

Un’altra striscia di Stone Soup si conclude con queste vignette, in cui il gesto non viene mostrato ma descritto:

IF I WERE MORE COORDINATED I’D MAKE AN ‘L’ WITH MY TINY FIST AND SMACK IT ON MY FOREHEAD

Aggiornamento: nei commenti, un riferimento alla serie televisiva Glee.


* esempi di gesti italiani spiegati agli inglesi da The Guardian qui, qui, qui, qui, qui.

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

7 commenti a “L come…”

  1. 28 maggio 2010 09:50

    m.fisk:

    E ancora una volta ti devo ringraziare. Credevo che PHB avesse fatto una lettera a caso per prendere in giro il meschino, e che “L” fosse semplicemente l’iniziale di “Letter”!

  2. 1 giugno 2010 15:55

    Watkin:

    Anche l’intero set di locandine della serie televisiva Glee (che parla di un gruppo scolastico formato perlopiù da quelli considerati “perdenti”) è basato su questo gesto
    http://411onsoaps.com/wp-content/uploads/Glee+Cast+Glee.png

  3. 1 giugno 2010 16:24

    Licia:

    Grazie Watkin, aggiungo qui l’immagine:

    411onsoaps.com

  4. 4 giugno 2010 15:50

    .mau.:

    chissà se vale la stessa cosa anche in UK e cosa pensa la gente di chi sta facendo scuola guida e mette la L bella grande sulla propria auto 🙂

  5. 4 giugno 2010 16:04

    Licia:

    @.mau., in effetti ci avevo proprio pensato anch’io 😉

    Anche in Irlanda mettono la cosiddetta L-plate (multe credo fino a 1000 € per chi non lo fa), avevo provato a chiedere a un amico irlandese che però mi aveva detto che perlomeno a lui non sarebbe mai venuta in mente una simile associazione.

    Licia

  6. 4 giugno 2010 17:24

    S.:

    Un po’ come in Italia dove si mette la P di Pericolo Pubblico.

  7. 4 giugno 2010 17:56

    Licia:

    @S., di P ne vedo poche in giro e quelli che le hanno mi sembrano molto… Prudenti.


    Aggiornamento maggio 2014 – Il gesto della L sulla fronte sta avendo una notevole visibilità anche in Italia grazie al rapper J-Ax nella trasmissione The Voice of Italy: quando è in onda, questo post ha centinaia di visualizzazioni.