Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Torno subito… ma quanto subito?

Post pubblicato il 2 settembre 2008 in blogs.technet.com/terminologia


Torno subitoIn un recente progetto Microsoft Terminology Community Forum per Windows Live [non più attivo] abbiamo chiesto ai partecipanti cosa ne pensassero di alcune opzioni di Windows Live Messenger relative allo stato.

Veniva presentato il termine originale, la definizione in inglese e la traduzione. Per Be right back:
This is a status the user can select to say that the user is away from the computer but will return shortly.

La traduzione italiana, Torno subito, è simile all’originale e non ha ricevuto nessun commento o proposta di traduzione alternativa.

Altre lingue avevano invece traduzioni più specifiche (es. in francese De retour dans une minute) e in questo caso alcuni partecipanti hanno sottolineato non solo l’ambiguità dell’originale inglese, visto che in termini di tempo non è chiaro esattamente quanto si intenda con right back e shortly, ma hanno anche messo in discussione la scelta, per alcune lingue, di quantificare una durata precisa (un minuto, cinque minuti, ecc.).  

orologioEffettivamente la percezione del tempo è legata alla cultura di appartenenza. Un esempio banale: 5 minuti in Messico potrebbe essere un lasso di tempo variabile ma in Svizzera è probabile che si avvicinino a 300 secondi precisi. Stereotipi a parte, è importante tenere presente eventuali differenze culturali, non solo quando si localizza ma anche quando si sviluppa un prodotto. Proprio per questo abbiamo molto apprezzato i commenti su right back e li abbiamo segnalati al team americano.

Concludo con un passaggio dal libro Translating Cultures in cui sono evidenziate le differenze tra culture che percepiscono il tempo in maniera "scientifica" e altre che ne danno un’interpretazione meno rigida, con un riferimento specifico alla flessibilità del significato che può assumere l’avverbio subito in italiano:

Fluid/Fixed Time
Fixed time cultures perceive time technically. A minute is sixty seconds: "Time is money", and can be spent, used, and wasted. "On time" means technically ‘on time’, and apologies are expected between 1 and 5 minutes after, depending how close to fixed time the culture is. […] American, German and Swiss cultures are particularly conscious of technical time.
       Fluid time defines punctuality with more flexibility.
Subito in Italian technically means "immediately". It is the standard reply given by those in the service industry when being asked for service. The informal meaning is "I’ll be with you when I have finished what I am doing". In fluid-time cultures, delays are expected and tolerated. A meeting can start fifteen to thirty minutes late depending on the culture without undue tension being created. Those with a fixed-time orientation have difficulty in comprehending the Italian informal but institutionalized quarto d’ora accademico / "the university fifteen minute sliding start" much loved by Italian academics and students alike. It is always useful to check which time is being talked about: e.g. "German time", "Italian academic time", "Neapolitan time", "Milan time", and so on.

Katan, David (2004), Translating Cultures: An Introduction for Translators, Mediators and Interpreters, St. Jerome, Manchester.


Nuovo post: Iceberg della cultura (la percezione del tempo fa parte delle regole “inespresse”).


PS  Questa settimana sono in ferie, poi però torno… subito 😉

 

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.