Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

PowerPoint, pongo e animazioni

Post pubblicato il 22 dicembre 2008 in blogs.technet.com/terminologia

Suggerimento per un’attività da fare con i bambini durante le vacanze di Natale: creare una semplice animazione passo uno (stop motion) con una fotocamera digitale, del pongo e Microsoft PowerPoint. Ecco come:

1 Decidere la storia e le trasformazioni che subirà l’oggetto di pongo
2 Fissare la fotocamera a un supporto per garantire la stessa inquadratura
3 Modellare il pongo facendo minime modifiche, una alla volta
4 Scattare una foto per ogni modifica (se ne otterranno varie decine)
5 Creare una nuova presentazione in PowerPoint
6 Impostare come automatico il passaggio tra una diapositiva e l’altra, specificando l’intervallo di tempo più basso
7 Inserire la sequenza di foto, una per diapositiva
8 Far partire la presentazione: fatto!

sito ufficiale Wallace&GromitÈ un’idea semplice da realizzare che ho letto sabato nell’inserto Family di The Guardian (anche online, qui): in Gran Bretagna c’è una grande tradizione per questo tipo di animazioni, basti pensare alle creazioni della Aardman tra cui Wallace & Gromit.

A questo proposito, il giorno di Natale la BBC trasmetterà proprio una nuova avventura di Wallace & Gromit, A Matter of Loaf and Death, che spero di riuscire a vedere quanto prima!

Nel contesto specifico di PowerPoint, Animazioni è il nome di una delle schede della barra multifunzione; per animazione si intende un effetto visivo o sonoro che viene aggiunto a del testo, a un oggetto o a una diapositiva.

barra multifunzione di PowerPoint

Applicare gli effetti di animazione in PowerPoint 2007 è davvero semplice (direi che alle conferenze si vede subito chi usa la versione 2007 e chi no!).

Penso invece che operare a livello di Schema diapositiva (l’equivalente dei modelli in Word) non sia altrettanto intuitivo, eppure è molto utile per evitare di ripetere le stesse impostazioni per ogni singola diapositiva e, in questo caso, semplificare l’operazione se le foto vengono inserite da un bambino. Per chi non usa spesso PowerPoint, al punto 6 delle istruzioni sopra si procede così:

Sulla barra multifunzione scegliere il gruppo Visualizza
Nel gruppo Visualizzazioni presentazione fare clic su Schema diapositiva
Passare alla scheda Animazioni
Impostare la transizione tra diapositive rendendola automatica (a destra)
Scegliere la scheda Schema diapositiva (la prima a sinistra)
Fare clic su Chiudi visualizzazione schema (pulsante rosso)
Continuare con il punto 7

Se invece si pensa che l’intervallo minimo di un secondo per la transizione automatica sia troppo lungo, si può scegliere di passare da un’immagine all’altra più tradizionalmente con un clic del mouse, anche se non sarebbe molto pratico.

Ci sono programmi più adatti di PowerPoint per queste animazioni, ovvio, ma mi sembra comunque una bella idea per un primo esperimento da fare con i bambini e senza dover ricorrere a nessuna preparazione o strumenti specifici.


Per rimanere in tema, un glossario interessante: Le parole dell’animazione.

Tag:

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.