Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Pasta salad e insalata di pasta

Post pubblicato il 7 luglio 2008 in blogs.technet.com/terminologia


Per qualche strano motivo oggi continua a tornarmi in mente l’articolo The Pasta Salad Manifesto che ho letto recentemente nella rivista americana Slate.

Purtroppo non sono riuscita a dimenticarlo.image

Se non altro mi dà lo spunto per un ulteriore esempio di come alcuni termini simili in lingue diverse, in questo caso pasta salad e insalata di pasta, possono sembrare assolutamente equivalenti ma in effetti possono assumere connotazioni particolari influenzate dalla propria cultura di appartenenza.

Secondo l’autrice, tra i punti salienti per un’ottima riuscita della pasta fredda:

consigliabile cominciare con pasta tipo tagliatelle (presumibilmente OK quelle all’uovo, basta che non siano fresche);
per un tocco asiatico, particolarmente adatti i cellophane noodle cinesi o i soba noodle giapponesi;
preferibile evitare i tortellini;
non usare il burro come condimento;
sconsigliato l’aceto balsamico;
la maionese non è una buona idea;
non usare ranch dressing (condimento a base di latticello o panna acida, maionese, cipollotti e aglio in polvere. Mmmmh!);
il parmigiano non è adatto perché non dà la cremosità e la punta di acidità garantite invece dal caprino o dal manouri;
una combinazione vincente: peperoni arrostiti, basilico, feta e carne di agnello alla griglia (magari al sangue per dare un po’ di colore?).

Non credo sia necessario aggiungere altro per ribadire come a prima vista i termini pasta salad in inglese (americano) e in italiano insalata di pasta sembrino equivalenti, ma in realtà non esprimono proprio lo stesso concetto 
  
….

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.