Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Localizzazione di esempi e riferimenti

Pubblicato il primo dicembre 2008 in blogs.technet.com/terminologia


I prodotti software sono sviluppati pensando a un pubblico internazionale e di solito non contengono riferimenti comprensibili solo nel mercato di origine. Gli esempi e le situazioni sono in genere riproponibili in tutte le lingue o comunque facilmente adattabili con semplici interventi di localizzazione.

Le Guide di stile Microsoft contengono contenevano indicazioni per identificare eventuali modifiche da apportare a esempi e riferimenti per adeguarli al contesto culturale dei singoli mercati. Alcuni esempi dalla Guida di stile per la localizzazione dei prodotti Microsoft in italiano in uso nel 2008:

Unità di misura – Le unità di misura anglosassoni (pollici, gradi Fahrenheit, libbre, ecc.) vanno sempre localizzate. Le misure specifiche vanno convertite esattamente; nel caso di indicazioni generali, invece, possono essere usate approssimazioni: nel suggerimento sullo spazio da inserire tra un’immagine e un’altra in un documento, ad esempio, two inches può essere tradotto qualche centimetro. In alcuni casi può essere necessario adattare il modo in cui sono scritte cifre e unità di misura: 2.7+ million kilometres of roads, ad esempio, diventerà Più di 2.700.000 km di strade.

Punti di vista – È molto importante riuscire a riconoscere tutte le informazioni che hanno un punto di vista statunitense per evitare che, traducendole letteralmente, si crei testo dal contenuto ambiguo o che lasci perplesso l’utente. La sede principale di Microsoft, ad esempio, si trova a Redmond, Washington: un americano dà per scontato che Washington faccia riferimento allo stato sull’Oceano Pacifico, un italiano, invece, potrebbe associare Washington alla capitale degli Stati Uniti (sempre Washington, D.C. per gli americani) e va quindi risolta l’ambiguità aggiungendo le informazioni mancanti: Stato di Washington, USA.

Situazioni – Come regola generale, va evitata qualsiasi situazione che appaia poco realistica in un contesto italiano (ad es. bambine che giocano in una squadra di calcio o il suggerimento di utilizzare il cognome da nubile della madre come parola chiave per ricordare una password, senza considerare che in Italia le donne coniugate non cambiano cognome, ecc.) e sostituirla con materiale simile ma tipico della cultura italiana.

Nomi propri – Se nel testo americano le persone sono chiamate per nome, in una corrispondente situazione italiana potrebbe essere necessario utilizzare invece i cognomi. In un esempio relativo a un ambiente di lavoro formale i nomi di persona usati per riferimenti a impiegati, collaboratori, alias di posta elettronica e così via andranno sostituiti da cognomi (es. riferimenti a colleghi nei messaggi di posta elettronica) o nome e cognome (ad es. descrizioni di progetti o altre attività), in modo da rispecchiare la tipica prassi aziendale italiana.

Altri esempi nella Guida di stile per la localizzazione dei prodotti Microsoft in italiano.
Aggiornamento: questo post faceva riferimento alla versione della Guida di stile Microsoft in uso nel 2008, nel frattempo sostituita.

Altri esempi:

Problemi di conversione e di localizzazione
Localizzazione e… visioni del mondo
English: inglese o italiano?
Quando localizzare = eliminare
Localizzazione: Olezzo d’aprile

e nei post con tag adattamento

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.