Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Inglese, latino e termini informatici

Post pubblicato il 12 novembre 2008 in blogs.technet.com/terminologia
English version: Latin terms and software terminology


La settimana scorsa nei paesi di lingua inglese si è parlato molto della decisione di alcuni comuni ed enti britannici di bandire termini ed espressioni latine dalle loro comunicazioni perché considerati elitari e quindi non politicamente corretti (ad es. BBC e The Guardian e vari blog qui, qui e qui).

Ave!Si calcola che circa il 30% del lessico inglese derivi direttamente dal latino, senza contare i termini entrati in seguito dal francese. In molti casi l’ortografia inglese riproduce quella originale latina.

Anche nella terminologia usata nel software inglese non mancano gli esempi "latini": ad hoc (ad es. ad hoc network), addendum, agenda, area, data, audio, album, formula, forum, media, per diem, persona, pro forma, quorum, quota, ratio, replica, spectrum, status, via, video, virus, etc

Quando parole come queste entrano in italiano come prestiti dall’inglese, prendono il nome di anglolatinismi o più genericamente xenolatinismi.

Per verificare l’etimologia dei termini inglesi: Online Etymology Dictionary

Aggiornamento luglio 2010 – Sull’uso del latino nella terminologia, anche informatica, un bell’intervento di BIK Terminology: Use and Misuse of Latin.

Vedi anche: Lorem ipsum in Word e Animali nella terminologia informatica.

Tag: ,

Non sono consentiti commenti o ping.

Non si possono aggiungere commenti.