Terminologia etc.

Terminologia, localizzazione, traduzione e altre considerazioni linguistiche

Novità di Twitter, cosa succederà alle canoe?

Room to chat: Characters are for conversations, not usernamesSe usate Twitter sicuramente saprete già che ieri sono state annunciate alcune novità, sintetizzate in Twitter va oltre i 140 caratteri

Nelle risposte (reply) a un tweet, ciascun nome utente (@username) non sottrarrà più caratteri ai 140 consentiti. Se però si aggiungono altri utenti con una menzione (mention), a quanto pare questi verranno invece conteggiati. Non si elimina quindi del tutto il problema delle “canoe”.Twitter canoe – readwrite

Continua a leggere »

Non più senza lavoro ma jobless

Esempi di titoli nei media di qualche giorno fa:

Istat: 2,2 mln famiglie jobless – Italia fuori dalla crisi, ma 2,2 milioni di famiglie jobless – È alarne per le famiglie “jobless”

Il riferimento è al Rapporto annuale 2016 dell’Istat, dove è ricorrente l’anglicismo jobless. Riferito alle famiglie identifica “quelle composte da almeno un componente fra i 15 e i 64 anni e senza pensionati e in cui nessuno è occupato” – il fenomeno della “piena disoccupazione familiare”.

Continua a leggere »

Anglicismi in Spagna: il profumo Swine

Anche in Spagna dilagano gli anglicismi, soprattutto in pubblicità. Per contrastarli ed evidenziarne gli aspetti ridicoli la Real Academia Española ha lanciato una campagna che include due finti prodotti. Questa è la pubblicità del profumo Swine:

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

(in spagnolo non c’è una parola simile a swine o al suino italiano, che si dice de cerdo o porcino)

In questo video sono illustrate le motivazioni della campagna, comprensibili anche a chi non parla spagnolo, e c’è la pubblicità degli occhiali Sunset Style with Blind Effect:

Continua a leggere »

In estasi per Chewbacca? Anche no!

Notiziola del fine settimana, diventa virale il video di una donna presa da risate irrefrenabili quando indossa la maschera di un personaggio di Guerre stellari:

Donna sperimenta 2 minuti di estasi aprendo la maschera di Chewbacca

La fonte è questa notizia e si notano subito due falsi amici:

Woman unboxes Chewbacca mask, experiences ecstasy

Continua a leggere »

Top 100 Language Professional Blogs 2016

TLL 2016Anche quest’anno ritorna il concorso Top 100 Language Lovers 2016 (#TLL2016), organizzato da bab.la e Lexiophiles per selezionare i migliori blog linguistici, e anche quest’anno tra i blog nominati c’è il mio, Terminologia etc.

Si può votare fino al 6 giugno per il blog preferito e ovviamente mi farebbe piacere il vostro voto. :)Language Professional Blogs – voting

Continua a leggere »

Hotspot galleggianti, suggestioni e vascelli

Il post Migranti: cos’è un hotspot? sta avendo molte visualizzazioni da ricerche sul significato dell’anglicismo, dopo che il ministro Alfano ha annunciato che potrebbero essere creati degli hotspot galleggianti.

Tra le notizie ne ho vista una con fonte in inglese dove si notano due palesi falsi amici:

Alla fine gli hotspot galleggianti potrebbero arrivare per davvero. Il Consiglio dell'Unione Europea pare aver accettato la suggestione del ministro dell'Interno italiano Angelino Alfano, che appena due settimane fa aveva annunciato di aver proposto alle istituzioni di Bruxelles l'adozione di nuove piattaforme in alto mare per l'identificazione e la registrazione dei migranti diretti in Europa.

Continua a leggere »

“Cicale linguistiche”, una metafora americana

L’espressione linguistic cicadas è stata coniata dal lessicografo americano Ammon Shea in Hibernating words and linguistic cicadas. Identifica le parole che, come antivaccinista, erano in uso nel passato, poi sono entrate in un lungo stato di inattività e infine, dopo anni, sono riapparse nel lessico.

Nella nostra cultura la cicala è simbolo di prodigalità e imprevidenza e quindi può sembrare strano che Shea l’abbia invece scelta come metafora di “letargo” linguistico.

Magicicada septemdecimPer comprenderla bisogna avere specifiche conoscenze enciclopediche e sapere che nel Nord America è diffusa la cicala Magicicada septemdecim, insetto con un ciclo vitale molto lungo: le ninfe vivono nascoste nel terreno per 17 anni, dopodiché emergono in superficie tutte insieme e per alcuni giorni producono un rumore assordante. 

Continua a leggere »

Antivaccinisti? Non sono una novità

Si discute di nuovo di vaccini dopo una trasmissione Rai che ha dato molto spazio a Red Ronnie, personaggio dello spettacolo del tutto contrario alle vaccinazioni

esempi di notizie su intervento di Red Ronnie sui vaccini

Red Ronnie viene descritto come antivaccinista, una parola italiana che non avevo ancora notato quando ho riportato la grafia insolita di anti-vaxxer, il neologismo americano corrispondente.

La parola antivaccinista non è registrata dai vocabolari italiani ma non è un neologismo. Questo grafico ricavato dal corpus di libri italiani di Google Ngram Viewer indica che era attivamente in uso nella prima metà del XX secolo:

Continua a leggere »

Anglicismi governativi: schoolkit

Recentemente il MIUR ha annunciato gli Schoolkit:

Schoolkit – CHE COSA SONO: Modelli di istruzioni per accompagnare le scuole nell’attuazione del Piano Nazionale Scuola Digitale. A COSA SERVONO: Rispondono a una domanda chiara e aiutano a risolvere un problema o sviluppare una pratica innovativa 

Sapete già come la penso: credo che le istituzioni italiane dovrebbero evitare l’uso di anglicismi superflui e privilegiare invece nomi italiani. O forse schoolkit è giustificabile da maggiore precisione e dall’impossibilità di trovare una parola italiana equivalente?

Continua a leggere »

Brexit ed Eurovision

Sui social media in Gran Bretagna sta circolando questa vignetta di Matt:

(uomo che mostra televisione con scritta EUROVISION): “Brexit would mean having to organise 27 separate song contests with the other EU countries”

Si riconoscono due riferimenti che implicano conoscenze enciclopediche condivise comunque anche dagli italiani che seguono l’attualità: 1 la Brexit, la potenziale uscita del Regno Unito dall’Unione europea, e 2 il festival canoro Eurovision Song Contest, che in UK e nel resto dell’Europa settentrionale è uno degli eventi televisivi dell’anno.

Continua a leggere »

Fucsia, un colore difficile!

In inglese la parola fuchsia ha un insolito primato: pochi sanno scriverla correttamente.

Addirittura, se si faceva una ricerca in Google con una grafia sbagliata, come *fushia o *fuscia, fino a non molto tempo fa appariva un suggerimento di ricerca alternativa con un altro errore, *fuschia. L’aveva evidenziato Randall Munroe (xkcd) in Color Survey Results:

tabella con sfumature di fuchsia e i nomi dati dai partecipanti al sondaggio: fuscia fucsia fucshia fuschia fushia fuchia

Continua a leggere »

Inspirare, espirare e poi magari anche ispirare

Lasciati inspirare! Vieni InLombardia!

Lasciati inspirare! è lo slogan di una pubblicità del sito turistico ufficiale della Regione Lombardia.

Non credo sia un gioco di parole sgrammaticato sull’aria che si respira da queste parti – meglio glissare – ma penso sia invece un esempio di un errore comune, molto probabilmente influenzato dall’inglese.

Nell’italiano contemporaneo distinguiamo infatti tra 1 inspirare, immettere aria nei polmoni, e 2 ispirare, suscitare un sentimento o un’impressione, suggerire un’azione, oppure stimolare la creatività. Le due parole sono doppioni o allotropi perché l’etimologia è la stessa: dal latino inspirare, derivato di spirare, “soffiare”, con il prefisso. in-.

Continua a leggere »

Numeri romani americani: IIOIV

Gli studenti americani autori di questo striscione non avevano le idee molto chiare:

striscione con la scritta CLASS of IIOIV – 2015
immagine: Comicness via linguisten

Per noi italiani l’anno 2015 scritto IIOIV anziché MMXV è un errore palese e ridicolo ma negli Stati Uniti il sistema di numerazione romano è poco familiare.

logo Super Bowl 50È l’argomento di Americani e numeri romani, dove potete trovare gli espedienti di mnemonica per ricordare la sequenza corretta delle lettere e anche l’insolito motivo che avrebbe spinto gli organizzatori della cinquantesima edizione (2016) del Super Bowl a rinunciare ai tradizionali numeri romani a favore di 50.

Operazione CLEAN TRIP? Inglese farlocco!

foto del cartello con la scritta Un Treno Pulito è più bello. Su questo treno è in corso l’operazione “CLEAN TRIP”

Chi viaggia sui treni regionali probabilmente ha già visto il cartello fotografato da Irene Frosi:

Un Treno Pulito è più bello
Su questo treno è in corso l’operazione
“CLEAN TRIP”

Avverte che è in corso la pulizia della carrozza con un detergente disinfettante al limone.

Clean trip è inglese farlocco, un messaggio rivolto a italiani ma che in inglese non avrebbe molto senso. In inglese infatti la parola trip non è adatta a questo contesto e risulterebbe comunque insolito qualificare come pulito o sporco il viaggio anziché il mezzo di trasporto.

Continua a leggere »

Parole dell’italiano al tempo di WhatsApp

elenco di parole: whatsappare, social, linkare, unlike, fare like, facebook, twittato, chattare, selfie, avvocata, LOL, noob, hashtag. messaggiato, unfriend, emoji, taggare, bannare, xché, switchato, prefetta, camice, accelerareL’ITALIANO AL TEMPO DI WHATSAPPSulla locandina del convegno Petaloso sarai tu, le parole nell’immagine a sinistra rappresentano “l’italiano al tempo di WhatsApp”. Le ho prese come spunto per riproporre alcuni post in tema.

Whatsappare ne ho accennato in Zap → WhatsApp → “uozzap”, con l’origine del nome dell’app e le variazioni che subisce in italiano.

Social in italiano è usato sia come aggettivo che come sostantivo, a differenza dell’inglese: dettagli in Social, uno pseudoprestito.

Linkare, chattare, taggare, bannare sono alcuni dei molti neologismi legati alle interazioni su Internet, come anche Piacciare, favvare, pinnare, lovvare…  

Unlike e unfriend nelle interfacce localizzate esistono locuzioni italiane corrispondenti ma per efficacia e concisione sono molto diffusi anche gli anglicismi: dettagli in Flessibilità dell’inglese: un–

Continua a leggere »